Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Allarme furti a Carbonera: quattro colpi in due ore. Apre la porta di casa e si trova davanti il ladro

Allarme furti a Carbonera; in via Monte Grappa a un inquilino i malviventi hanno puntano una torcia in volto
di Cristiana Sparvoli
3 Minuti di Lettura
Sabato 12 Febbraio 2022, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio, 07:52

CARBONERA - Carbonera torna nel mirino delle bande di ladri d’appartamento, dopo un periodo di relativa calma. Giovedì tra le 18 e le 20 sono stati segnalati quattro episodi, tra furti messi a segno e tentati. Sarebbero tutti opera degli stessi individui. Malviventi abili, che sono riusciti ad arrivare fino al primo piano di una palazzina di via Monte Grappa 27 senza farsi tanti scrupoli di fronte al fatto che, in quel momento, nell’edificio ci fossero comunque delle persone. Però non sono stati abbastanza svelti da evitare di essere scoperti da un giovane inquilino, che si è trovato faccia a faccia con uno sconosciuto quando ha aperto la porta di casa. L’episodio risale alle 18 di giovedì.


L’ASSALTO


I ladri (che probabilmente agivano in due) hanno preso di mira un appartamento al primo piano, le cui finestre della cucina danno su retro dello stabile, confinante con un campo coltivato. Complice l’oscurità, nessuno ha notato i malviventi scavalcare la siepe ed entrare nel giardino degli inquilini del piano terra (tra l’alto assenti in quel momento). Da qui i malviventi si sono arrampicati, scalando una pergola, in modo da arrivare fino alla finestra del piano superiore, che non era sbarrata dai balconi, e sono riusciti a scassinare l’infisso in legno, che ha ceduto completamente. Evidentemente i ladri hanno tenuto d’occhio i movimenti dei residenti della palazzina, sapendo che l’appartamento preso di mira in quel momento era vuoto, poiché il figlio della famiglia derubata era appena rientrato a casa ma uscito di nuovo, per una ventina di minuti o poco più, per telefonare ad un amico. Un lasso di tempo bastante ai ladri che hanno messo completamente a soqquadro l’abitazione, accanendosi in particolare con i cassetti e gli armadi della camera matrimoniale. Un’azione compiuta alla luce delle torce, come testimoniato dal giovane occupante dell’appartamento che, quando è risalito, ha aperto la porta d’ingresso e si è trovato di fronte ad un uomo armato di una torcia, che stava rovistando nei mobili del salotto. Il ragazzo, spaventatissimo, è corso giù dalle scale urlando e mettendo in allarme gli altri inquilini, mentre il ladro si è dato alla fuga scavalcando il davanzale della finestra della cucina, per ricalarsi nel giardino sottostante e guadagnare il largo con il suo complice, gettandosi con tutta probabilità nel campo vicino.


LA FUGA

Il furto, nonostante il rocambolesco finale, è stato comunque messo a segno, poichè la famiglia ha denunciato ai carabinieri (intervenuti in via Monte Grappa con due militi) la scomparsa di monili in oro, argento e brillanti e perfino un capo di abbigliamento. Poco prima dell’allarme partito da via Monte Grappa, i carabinieri avevano ricevuto nel tardo pomeriggio di giovedì le segnalazioni di altri tre episodi nella frazione di Pezzan, e nel raggio di poche centinaia di metri (tra cui un tentato furto in via Cadorna) che potrebbero essere stati compiuti dagli stessi individui. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA