Ucraina, ucciso scrittore per bambini: prima di morire Volodymyr Vakulenko aveva seppellito il suo diario nel giardino di casa

Rapito dai russi, era scomparso da marzo

Ucraina, ucciso scrittore per bambini: Volodymyr cercato per mesi dalla famiglia trovato in una fossa comune
3 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Dicembre 2022, 10:49 - Ultimo aggiornamento: 12:40

Prima che i russi venissero a prenderlo a casa aveva seppellito il suo diario nel giardino di casa, sotto il ciliegio. Poche pagine scritte fitte che si chiudevano con una frase: "Ogni cosa sarà Ucraina! Credo nella nostra vittoria". Lo scrittore di libri per bambini Volodymyr Vakulenko è stato rapito dai russi lo scorso 23 marzo e il suo corpo è stato trovato in una fossa comune. La famiglia lo ha cercato per oltre sei mesi, ora la prova del dna ha dato la triste conferma.  

La Ue avverte la Russia: «I 330 miliardi sequestrati agli oligarchi subito destinati all'Ucraina». Mosca: «Non ci provate»

Ritrovato il diario seppellito nel giardino di casa 

Aveva confidato al padre di aver nascosto il diario e di darlo alle truppe ucraine quando sarebbero venute a liberare la città. Il giorno dopo i soldati occupanti lo hanno ammanettato nella sua casa vicino Izyum. La madre, Olena si era recata personalmente dalI'amministrazione dell'occupazione chiedendo che il figlio fosse rilasciato. Tra le informazioni giunte alla famiglia anche l'idea che potesse essere stato portato fuori dall'Ucraina.

 

Dopo mesi, con la liberazione da parte delle truppe ucraine di Izyum è stato trovato il suo corpo in una fossa comune con più di 400 cadaveri. Sono stati i giornalisti di Suspilne a riconoscerlo da una foto del corpo, con il numero 319, scattata prima della sepoltura. Ora la morte dello scrittore è confermata dall'esame del Dna.   

​Pacco-bomba all'ambasciata ucraina a Madrid: ferito un dipendente, attivate le misure anti-terrorismo

Vakulenko era autore di 13 libri 

Vakulenko era uno scrittore per bambini che aveva vinto due premi letterari nazionali, con  "Cemetery of Hearts”, è l’Oles Ulyanenko International Literary Award". Aveva pubblicato tredici libri tradotti in sei lingue. Dal 2014 era sceso in piazza per la rivoluzione della Dignità a Piazza Maidan e sosteneva l'indipendenza dell'Ucraina e una politica filo-europeista. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA