I videogame aiutano a trovare lavoro: le aziende cercano i giocatori migliori, ecco perché

I videogame aiutano a trovare lavoro: le aziende cercano i giocatori migliori
2 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Agosto 2019, 23:28

Giocare ai videogiochi può aiutare a trovare un lavoro. Di più: avere conseguito buoni risultati con la console potrebbe diventare un requisito da inserire nel curriculum vitae con cui ci si presenta a un'azienda per ottenere un contratto. È quello che comincia a succedere in alcune società inglesi e statunitensi, anche sulla scorta di ricerche che confermano la correlazione tra capacità nei videogame e capacità lavorative. Uno studio della Glasgow University, ad esempio, ha evidenziato che gli studenti bravi nel gioco elettronico ottengono anche migliori risultati all'università.

«Ci sono molte competenze relazionali che i giocatori possono utilizzare in un contesto di lavoro, come il lavorare in squadra, il “problem solvinig” (risoluzione di problemi), la pianificazione strategica» dice Ryan Gardner, dirigente della società Hays, specializzata nella ricerca di personale. E persino le forze armate britanniche cominciano a guardare alla bravura nei videogiochi come un elemento di valutazione per il reclutamento: «L'abilità nell'assimilare informazioni, reagire rapidamente e coordinare le azioni mantenendo la calma anche sotto pressione spesso si riconoscono nelle persone brave nei videogame” ribadisce un portavoce della Royal Air Force interpellato dalla Bbc. Secondo la Raf, “le capacità acquisite attraverso i videogiochi possono essere molto rilevanti in certi ruoli».

Una start-up londinese nel settore dei videogiochi, la Game Academy, ha anche elaborato una statistica che compara i risultati professionali e i risultati nei singoli giochi: chi se la cava con un rompicapo come Portal o nella difesa della torre di Defense Grid è portato per i lavori nel settore tecnologico e informatico. Chi invece è pratico di videogame che richiedono visione strategica e amministrazione delle risorse come Civilization, Total War o X-Com in genere è una persona adatta a fare il manager.

L'imprenditore Matthew Ricci sostiene: «Se sei un buon giocatore di EVE Online (gioco di fantascienza ndr.) di fatto è come se avessi un Master in Business Administration».

© RIPRODUZIONE RISERVATA