DONALD TRUMP

Trump, al confine c'è un'invasione e serve un muro

Venerdì 11 Gennaio 2019
Gli Stati Uniti hanno bisogno del muro al confine con il Messico per fermare «un'invasione». Donald Trump fa il punto dopo il viaggio in Texas e ribadisce l'allarme per la «crisi umanitaria al nostro confine meridionale». «Sono appena tornato -scrive il presidente- e la situazione è decisamente peggiore di quanto si possa comprendere, un'invasione!». «Sono stato lì diverse volte. I democratici, il piagnucolante Chuck e Nanci, non capiscono quanto sia negativo e pericoloso per il nostro intero paese», aggiunge riferendosi ai leader democratici di Senato e Camera, Chuck Schumer e Nancy Pelosi, che continuano a bocciare l'ipotesi di finanziare la costruzione del muro con 5,7 miliardi di dollari.

I PREDECESSORI
«La barriera d'acciaio o il muro avrebbero dovuto essere costruiti tanto tempo fa dalle precedenti amministrazioni. Non lo hanno mai fatto, io lo farò. Senza» il muro, «il nostro paese non può essere sicuro. Criminali, gang, trafficanti di esseri umani droga e tanti altri problemi possono entrare facilmente», dice Trump. Tutto questo, però, «può essere fermato immediatamente».
Ultimo aggiornamento: 22:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Mi metti il codice?». Quel sottile piacere di bloccare tutte le app

di Raffaella Troili