Ufo, a breve rapporto del Pentagono. Il senatore Rubio: «Minaccia seria alla sicurezza nazionale»

Ufo, a breve rapporto del Pentagono. Il senatore Rubio: «Minaccia seria alla sicurezza nazionale»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 17 Maggio 2021, 14:32 - Ultimo aggiornamento: 14:38

«Gli Ufo sono una minaccia per la sicurezza nazionale». Parole pronunciate dal senatore americano Marco Rubio che ha avvertito come il tema non possa più essere deriso dai legislatori. Mentre cresce l'attesa sul rilascio di un rapporto del Dipartimento della Difesa - previsto per il mese prossimo - su avvistamenti di fenomeni aerei non identificati da parte di personale militare,parlando con 60 Minutes Rubio ha dichiarato che la minaccia doveva essere presa sul serio. «Alcuni dei miei colleghi sono molto interessati a questo argomento e spesso ridacchiano quando lo sollevi. Ma non credo che possiamo permettere che lo stigma ci impedisca di avere una risposta a una domanda fondamentale».

Ufo, nuovo video confermato dal Pentagono: disco volante segue nave da guerra Usa e poi si inabissa

Rubio ha detto che la possibilità che droni o aerei di una potenza militare rivale - o di un'altra civiltà - stiano entrando nello spazio aereo degli Stati Uniti senza permesso dovrebbe ottenere più attenzione e risorse. «Voglio che venga disposto un processo per analizzare i dati ogni volta che arrivano, che ci sia un luogo in cui questi vengono catalogati e analizzati costantemente, fino a quando non otteniamo alcune risposte». A dicembre, mentre era a capo del Senate Intelligence Committee, Rubio ha chiesto che i rapporti del Pentagono sui fenomeni aerei non identificati (UAP) fossero declassificati. Il risultato delle sue indagini è che la Unidentified Aerial Phenomena Task Force del Pentagono ha tempo fino a giugno per riferire i suoi risultati al Congresso.  

Un informatore che gestiva il programma Ufo top secret del Pentagono ha avvertito che il rapporto di prossima pubblicazione su fenomeni aerei non identificati potrebbe rivelare i più grandi fallimenti dell'intelligence statunitense dall'11 settembre. 

L'avvistamento del 2019 confermato dal Pentagono

Il Pentagono ha confermato l'autenticità del filmato di un oggetto non identificato girato nel 2019 da una nave della Marina militare americana. Un Ufo insomma, che aveva caratteristiche tali da sfidare le leggi della fisica. Al termine delle indagini da parte della task force che all'interno del Dipartimento alla difesa si occupa dei
fenomeni aerei non identificati, la portavoce Susan Gough ha spiegato come quelle immagini non siano una bufala. «Posso confermare che il video è stato effettivamente girato dal personale della Marina e che sulle immagini sono in corso delle indagini», ha spiegato Gough. Il video, pubblicato dal documentarista Jeremy Corbell, mostra quello che gli esperti del Pentagono hanno definito «transmedium veichle», un veicolo cioè
in grado di muoversi in aria, in acqua e nel vuoto e che, come si vede dalle immagini, è entrato nelle acque dell'Oceano senza subire alcun danno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA