Ucraina, media: «I russi si sparano alle gambe con proiettili ucraini per tornare a casa»

Potrebbero essere 14mila

Ucraina, media: i russi si sparano alle gambe per tornare a casa
2 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Marzo 2022, 16:16 - Ultimo aggiornamento: 21 Marzo, 11:12

È una conversazione intercettata e che dimostra il morale basso fra i soldati russi andati a combattere in Ucraina. Il morale sarebbe talmente ai minimi termini che molti di loro si sparano alle gambe, utilizzando munizioni ucraine, pur di non dover combattere, e i casi di questo tipo potrebbero essere fino a 14.000, secondo quanto riporta il media d'opposizione bielorusso (che trasmette dall'estero) Nexta, che avrebbe intercettato alcune conversazioni.

Putin, lo "show" tra Super Bowl e concerto rock: allo stadio Luzniki di Mosca tutti con la Z sul petto (e lui col giubbotto antiproiettile)

«Ci hanno sparato contro per 14 giorni. Abbiamo paura. Stiamo rubando il cibo, facendo irruzione nelle case. Stiamo uccidendo i civili», si dice in una delle conversazioni intercettate, riportata dal New York Post. In un altro dialogo due soldati russi dicono: «Ufficiali russi si sono sparati alle gambe per andarsene a casa. Ci sono corpi ovunque». Un altro parla di commilitoni «alla ricerca di munizioni ucraine per potersi sparare alle gambe e andare in ospedale».

Qui una traduzione della conversazione:

© RIPRODUZIONE RISERVATA