Turista italiano muore folgorato mentre pesca con gli amici a Puerto Escondido

Martedì 18 Febbraio 2020
Turista italiano muore folgorato mentre pesca con gli amici a Puerto Escondido

Un italiano, Michele Arimondi, trentatreenne di Livorno, è morto mentre era in vacanza a Puerto Escondido, in Messico. Una tragica fatalità gli è costata la vita. L'amo della sua canna da pesca si è impigliato in un cavo dell'alta tensione e la forte scarica elettrica, amplificata dalla canna in carbonio, non gli ha lasciato scampo. Michele Arimondi è morto all'istante. La tragedia, come riporta Il Tirreno, si è consumata domenica. Arimondi era sbarcato in vacanza in Messico da pochi giorni e voleva dedicarsi al suo hobby, la pesca sportiva. Il mare, d'altronde, era la sua vita: prima ha fatto il bagnino, poi ha rilevato un chiosco sulla spiaggia del Boccale, a Livorno. Grande amante del mare, lì è morto. «Tutti gli anni nei mesi invernali volava in America Latina a caccia di paradisi marini», racconta disperato oggi un amico.

Messico, italiano 35enne ucciso al ristorante: «I killer imprecavano in italiano»
Messico, un italiano tra vittime sparatoria a Playa del Carmen

 

Ultimo aggiornamento: 15:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi