Trump vola a Mount Rushmore per il 4 luglio: Sioux sul piede di guerra. E lui si fa ritrarre insieme agli altri presidenti

Venerdì 3 Luglio 2020 di Alessandra Spinelli
1
La sua è una vera fissazione: non solo vuole fare ancora grande l'America ma vuole essere ricordato come un grande presidente. Tanto da meritare un posto a Mount Rushmore, dove lo scultore l'italiano naturalizzato statunitense Luigi Del Bianco, scolpì i volti di quattro famosi presidenti americani:  George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt e Abraham Lincoln, scelti rispettivamente come simboli della nascita, della crescita, dello sviluppo e della conservazione degli Stati Uniti. Per questo Trump ha scelto di festeggiare il 4 luglio lì, nel luogo più simbolico degli Usa scatenando le proteste dei Sioux che  sono sul piede di guerra perchè temono che la visita inneschi un focolaio di covid-19 nelle loro riserve e accusano inoltre il presidente di non aver chiesto il permesso dei sette governi locali, violando gli storici trattati tra il governo Usa e i nativi americani per governare le sacre Black Hills, dove sono stati scolpiti i ritratti di quattro ex presidenti americani. Gli ambientalisti invece temono l'uso dei fuochi pirotecnici in una terra molto secca, con conseguente pericolo d'incendi.
Ma tant'è che il presidente  è già volato con 
Melania nel South Dakota.
 È attesa una folla di 7500 persone ma non sono previste al momento misure di distanziamento sociale e le mascherine saranno distribuite gratuitamente ma non saranno obbligatorie. Già in vendita a 17 dollari e 95 invece le magliette che ritraggono Trump insieme agli altri presidenti sulla montagna rocciosa. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA