DONALD TRUMP

Trump vuole pagare la cauzione al rapper A$AP Rocky: la risposta del premier svedese lo gela

Domenica 21 Luglio 2019
Il celebre rapper americano A$AP Rocky fotografato ai premi Grammy, prima del suo arresto in Svezia
Ancora una gaffe di Donald Trump, questa volta di dimensione internazionale. Il presidente statunitense ha telefonato al premier svedese Stefan Lofven, offrendosi di garantire personalmente la cauzione per la libertà del noto rapper americano A$AP Rocky. L'artista è detenuto in Svezia dal 5 luglio scorso in attesa del giudizio di un tribunale: è accusato di aver aggredito un uomo a Stoccolma durante la sua tournee europea. L'offerta di Trump sarà senz'altro apparsa generosa all'opinione pubblica americana, ma c'è un problema: il sistema giudiziario svedese, al contrario di quello degli Stati Uniti, non prevede l'istituto della cauzione.

La telefonata fra Trump e Lofven, durata 20 minuti, «è stata amichevole e rispettosa», ha fatto sapere il portavoce del premier scandinavo, precisando però che Lofven ha «sottolineato la totale indipendenza del sistema giudiziario svedese» e che il governo
«non può e non tenterà di influenzare il procedimento legale». Il portavoce ha poi aggiunto che «in Svezia tutti sono uguali davanti alla legge».

Trump ha detto di essersi interessato al caso su sollecitazione della first lady Melania e di varie celebrità, tra cui Kanye West e Kim Kardashian, che hanno collaborato con la Casa Bianca anche sulla riforma della giustizia. L'infortunio del presidente statunitense è solo l'ultimo di una lunga serie, che comprende anche l'infelice domanda a Nadia Murad (
«per quale ragione le hanno dato il Nobel?» ha chiesto Trump alla ragazza Yazida premiata per aver denunciato le violenze e gli abusi sessuali subite per opera dei jihadisti dell'Isis) o lo sconclusionato discorso pronunciato il 4 luglio per l'Indipendence Day («nel 1775 il nostro esercito prese il controllo degli aeroporti»).

Tuttavia secondo i sondaggi la popolarità di Trump negli ultimi tempi non ha registrato particolari cedimenti, e se le rilevazioni dicono che la maggioranza degli americani alle elezioni del prossimo anno prevede di votare per un candidato democratico (in particolare Joe Biden avrebbe un vantaggio tran i 6 e i 10 punti sul presidente in carica), è anche vero che nei sondaggi compiuti Stato per Stato risulta che negli “swing states” (quelli decisivi per la vittoria finale) Trump attualmente è in vantaggio.

(Nella foto: il celebre rapper americano A$AP Rocky fotografato ai premi Grammy, prima del suo arresto in Svezia)
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma