«Trump positivo al Covid tre giorni prima del dibattito con Biden», la rivelazione dell'ex capo staff del tycoon

«Trump positivo al Covid tre giorni prima del dibattito con Biden», la rivelazione dell'ex capo staff del tycoon
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Dicembre 2021, 16:59 - Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre, 15:36

Donald Trump era risultato positivo al Covid tre giorni prima del primo dibattito con Joe Biden durante la campagna elettorale. La rivelazione è contenuta nel libro dell'ex capo dello staff di Trump, Mark Meadows, di cui il Guardian ha ottenuto una copia. Meadows ricorda come i candidati dovevano risultare negativi al Covid con un test condotto nelle 72 ore precedenti al dibattito, e ammette: «Nulla avrebbe fermato Trump» dal partecipare al duello con Biden. Un secondo test condotto sull'ex presidente a breve distanza era però poi risultato negativo.

Trump positivo prima del dibattito con Biden: la rivelazione

Tuttavia, la rivelazione di un test positivo non riportato segue un anno di speculazioni sul fatto che Trump si fosse già contagiato quando ha affrontato Biden a Cleveland il 29 settembre – e quale pericolo avrebbe potuto presentare. Trump ha annunciato di avere il Covid il 2 ottobre. La Casa Bianca ha dichiarato di aver annunciato il risultato entro un'ora dalla ricezione. Nello stesso giorno è stato ricoverato in ospedale.

 

Trump risponde: «Fake News»

Trump ha risposto alle affermazioni di Meadows definendo il contenuto del libro come «Fake News». L'ex capo staff del tycoon afferma che il risultato positivo di Trump del 26 settembre è stato uno shock per una Casa Bianca che aveva appena organizzato una trionfante cerimonia al Rose Garden per la nomina alla corte suprema di Amy Coney Barrett – un'occasione ora ampiamente considerata come un evento «super-diffusore di Covid».

Il libro di memorie di Meadows, The Chief's Chief, sarà pubblicato la prossima settimana da All Seasons Press, una testata conservatrice. Il Guardian ha ottenuto una copia martedì, il giorno in cui Meadows ha invertito la rotta e ha detto che avrebbe collaborato con il comitato della Camera che indagava sull'attacco al Campidoglio del 6 gennaio. 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA