DONALD TRUMP

Trump, diretta: «Attacco Iran, danni minimi. Nuove sanzioni a Teheran, non avrà mai nucleare»

Mercoledì 8 Gennaio 2020
3
Attacco Iran, Trump parla alla nazione in diretta tv

Trump parla alla nazione in diretta tv sulla crisi in Medio Oriente e dopo l'attacco iraniano a due basi Usa in Iraq, come vendetta per l'assassinio del generale Soleimani. Un attacco che, dice il presidente Usa, ha prodotto «danni minimi» e «non ha ucciso alcun militare americano». Una ritorsione della quale secondo alcuni media americani gli Stati Uniti sarebbero stati avvertiti in anticipo tramite l'Iraq«L'Iran sembra indietraggiare», sottolinea Trump nel suo discorso in cui sembra anche aprire più di uno spiraglio: «Gli Usa sono pronti ad abbracciare la pace» con l'Iran, dice rivolgendosi «al popolo e ai leader iraniani».

LEGGI ANCHE Putin-Erdogan: «Assassinio Soleimani illecito e rischioso». Appello per cessate il fuoco in Libia
LEGGI ANCHE Iran, i super-missili dell'arsenale di Teheran: «Fino a 2.000 chilometri di gittata»

Trump: Soleimani maggiore terrorista mondiale

Nel suo intervento alla Casa Bianca, Donald Trump è tornato a ripetere che l'Iran è uno «sponsor del terrorismo» e che nel raid di Baghdad della scorsa settimana, «è stato ucciso uno dei più grandi terroristi del mondo», in riferimento a Qassem Soleimani. Il generale iraniano, ha detto il presidente Usa, era responsabile di «terribili atrocità, addestrava terroristi, lanciava attacchi e alimentava guerre civili in tutta la regione». Soleimani, ha aggiunto Trump era anche responsabile della morte di centinaia di soldati Usa e dopo l'attacco all'ambasciata Usa di Baghdad «stava orchestrando altri attacchi, ma lo abbiamo fermato». Il comandante dei Pasdaran ucciso la scorsa settimana, ha detto ancora il presidente, «aveva le mani macchiate di sangue americano e iracheno» avrebbe dovuto esser ucciso già da tempo.

TRUMP: «TEHERAN NON AVRÀ MAI UN'ARMA NUCLEARE»​
Ad ogni modo gli Usa imporranno nuove sanzioni all'Iran, annuncia Trump, assicurando che Teheran «non avrà mai un'arma nucleare». E poi: «Tutte le opzioni restano sul tavolo per contrastare la minaccia dell'Iran». «L'Iran deve abbandonare le sue ambizioni nucleari e finire di sostenere il terrorismo». «Dobbiamo raggiungere un accordo che permetta all'Iran di crescere e prosperare». «La Nato - aggiunge - deve essere più coinvolta in Medio Oriente».
 


LEGGI ANCHE Putin-Erdogan: «Assassinio Soleimani illecito e rischioso». Appello per cessate il fuoco in Libia

TRUMP: «L'ACCORDO NUCLEARE E' FINITO»
«È arrivato il momento» per Germania, Francia, Regno Unito, Cina e Russia (i Paesi del 5+1) di «prendere atto» che l'accordo nucleare del 2015 è finito. Lo ha detto Donald Trump nel suo intervento alla Casa Bianca. «L'Iran deve abbandonare ogni ambizione nucleare» e «occorre lavorare insieme ad un nuovo accordo con l'Iran che renda il mondo più sicuro e pacifico», ha detto il presidente Usa.
 


Le parole di Trump, secondo il quale gli Stati Uniti non hanno bisogno del petrolio del Medio Oriente, vengono percepite come un allentamento delle tensioni fra Stati Uniti e Iran: il petrolio affonda a New York, dove le quotazioni Wti perdono il 3,8% a 60,28 dollari al barile. Il Brent perde invece il 3,2%.

 

Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio, 09:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA