Verrà smantellato e venduto all'asta il complesso The Vessel di New York, troppi suicidi: ma è una fake news

Domenica 11 Aprile 2021
Verrà smantellato il complesso residenziale The Vessel di New York: troppi i suicidi dalla scalinata

Il complesso residenziale The Vessel, ribattezzato come "la scalinata di New York", non sarà smantellato. Dopo le notizie emerse ieri attraverso un comunicato falso circolato sul sito Hyperallergic attribuito alla società costruttrice della struttura di lusso di Hudson Yards in cui si riportava l'annuncio della demolizione dell'edificio a causa dei troppi suicidi, oggi arriva la smentita: era una fake news, il Vassel resterà dove è. Lo hanno spiegato la stessa azienda Related Company e l'architetto ideatore del progetto Thomas Heatherwick all'ANSA Related. Anche se il sito resta ancora attualmente chiuso dopo l'ultimo suicidio di gennaio scorso, l'annuncio che la torre Eiffel newyorkese sarebbe stata smantellata e che il rendering dell'opera sarebbe stato venduto all'asta come NFT (no fungibile token) sono informazioni false. 

 

<blockquote class="twitter-tweet"><p lang="en" dir="ltr">The Vessel in New York City closed after third suicide at tourist attraction. <a href="https://t.co/1lhgjulDbe">https://t.co/1lhgjulDbe</a></p>&mdash; NBC News (@NBCNews) <a href="https://twitter.com/NBCNews/status/1349767252413992960?ref_src=twsrc%5Etfw">January 14, 2021</a></blockquote> <script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 

 

Le criticità del complesso

La struttura di Hudson Yards con la sua silhouette snella ed alta fatta di 46 metri di rame costruita per diventare un'attrazione della Grande Mela sta facendo molto discutere e per molti si sta rivelando un rischio alla sicurezza pubblica, sono diverse ad oggi ldifatti e persone che hanno deciso di togliersi la vita gettandosi nel vuoto dall'altissima scalinata. Sin dalla sua apertura nel 2019, Vessel è stato costretto a chiudere più volte proprio a causa dei suicidi. L'ultima lo scorso gennaio quando un 21enne del Texas è saltato giù e da allora non ha più riaperto. Centocinquatraquattro rampe di scale, incastrate tra loro con 2500 gradini al punto da sembrare un intreccio di vasi sanguini ecco perchè il nome The Vassel, per il monumento che fin dalla sua apertura ha raccolto critiche e preoccupazioni da esperti e residenti che hanno sollevato il problema della sicurezza a causa delle barriere protettive troppo basse. 

 

 

 

 

 

 

 

 

La storia del The Vessel

The Vessel è stato aperto nel 2019 realizzato in acciaio, bronzo e cemento ed è costato circa 150 milioni di dollari ed ha un cuore tutto italiano: i pezzi sono stati costruiti a Monfalcone in provincia di Gorizia. Si trova al centro di Hudson Yards Plaza, la porta d'ingresso verso il gigantesco centro commerciale di quella che si può considerare una mini-città e metaforicamente una nuova West Side Story all'ombra del fiume Hudson e confinante con l'Highline. Una mini-città da 25 miliardi di dollari che ha ridisegnato lo il famoso skyline di New York tra la decima e la dodicesima strada e dalla 30ma alla 34ma strada e che ha cominciato a prendere vita agli inizi del duemila. Hudson Yards è sorta dalle ceneri di un progetto per un nuovo stadio messo in cantina per i costi elevati. Al suo posto ci sono ora grattacieli commerciali, residenziali, un hotel Equinox, un centro artistico polifunzionale chiamato 'Shed', oltre cento negozi principalmente di lusso, tra cui Neiman Marcus, all'interno del complesso 'The Shops' e innumerevoli punti ristorazione.  

 

Ultimo aggiornamento: 12 Aprile, 16:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA