Svizzera pronta a comprare F-35 dagli Stati Uniti. E senza aspettare il referendum: preoccupa la guerra

Berna aumenterà le uscite per l'esercito di 300 milioni nel 2023

Svizzera si arma, pronta a comprare subito gli F-35 dagli Stati Uniti. E senza aspettare il referendum: preoccupa la guerra
di Alessandro Rosi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Maggio 2022, 16:56 - Ultimo aggiornamento: 21:53

La Svizzera si arma. Il governo firmerà entro la fine di marzo un contratto per l'acquisto di 36 caccia Lockheed Martin F-35A Lightning II dagli Stati Uniti, accelerando così sulla scadenza per l'offerta prevista il 31 marzo 2023. E il motivo è presto detto: il peggioramento della situazione sul fronte della sicurezza in Europa (con la guerra in Ucraina) preoccupa Berna. Ma l'aspetto più importante non è l'acquisto degli aerei, bensì che non si aspetterà un referendum sull'affare da 5,5 miliardi di dollari.

La Svizzera si avvicina alla Nato, addio neutralità? Cassis: «Non è più un dogma». Via a prime operazioni congiunte

Svizzera compra F-35 dagli Usa, scontro a Berna

L'anno scorso la Svizzera ha scelto l'F-35 come caccia di nuova generazione, facendo arrabbiare gli oppositori che hanno dichiarato di voler garantire un referendum per annullare quella che hanno definito un'inutile opzione "Ferrari". Il governo ha dichiarato che non è chiaro se l'acquisto potrebbe avvenire alle stesse condizioni e se l'accordo dovrà essere rinegoziato una volta scaduta l'offerta.

Spesa per le armi in aumento

La Svizzera intende colmare più rapidamente di quanto previsto le lacune esistenti dell'esercito in termini di capacità dotandosi di una seconda serie di mortai 16 e di potenziare il settore ciber. A livello finanziario, l'esecutivo aumenterà le uscite per l'esercito di 300 milioni nel 2023; a partire dal 2024 è previsto un aumento graduale affinché nel 2030 le uscite per l'esercito siano pari all'uno per cento del PIL, come appena deciso dal Consiglio nazionale (nel 2030, le spese per l'esercito dovrebbero attestarsi dagli attuali 5,5 miliardi l'anno a 7 miliardi l'anno, n.d.r).

 

Aumentano le armi in Europa

Molti Paesi hanno aumentato la spesa per i sistemi di armamento, ha dichiarato il governo, affermando che la Finlandia ha deciso di acquistare 64 F-35A, la Germania vuole acquistarne fino a 35 e il Canada 88. «In questo contesto, il rischio di un ritardo nella consegna è aumentato in modo significativo. Tuttavia, gli aerei devono essere consegnati come previsto a partire dal 2027 per garantire la protezione della popolazione dalle minacce aeree dopo il 2030».

© RIPRODUZIONE RISERVATA