Usa: «Le colonie di Israele non violano il diritto internazionale»

Lunedì 18 Novembre 2019
1
Il Segretario di Stato Usa, Mike Pompeo
Gli Usa non considerano più contrarie al diritto internazionale le colonie israeliane in Cisgiordania: lo ha detto il segretario di stato Mike Pompeo in una conferenza stampa. «Dopo aver esaminato attentamente tutti gli argomenti di questo dibattito giuridico, abbiamo concluso che l'insediamento delle colonie di civili in Cisgiordania non è contrario al diritto internazionale», ha spiegato, rinnegando un'opinione legale del dipartimento di stato che risale al 1978. 
La dichiarazione Usa riflette «una verità storica: che il popolo ebraico non è colonialista straniero in Giudea e Samaria (Cisgiordania,ndr)». Lo dichiara l'ufficio del primo ministro Benyamin Netanyahu dopo le affermazioni del segretario di stato Usa Mike Pompeo. «Infatti, ha continuato l'ufficio del premier, noi ci chiamiamo ebrei perchè siamo il popolo della Giudea».

LE REAZIONI PALESTINESI
«Nulla, inaccettabile e da condannare». Così il portavoce del presidente palestinese Abu Mazen, Nabil Abu Rudeina, si è espresso con la Wafa sulla dichiarazione Usa sulle colonie israeliane in Cisgiordania. «L'amministrazione Usa - ha aggiunto - non è qualificata o autorizzata a cancellare le risoluzioni di legittimità internazionale e non ha il diritto di dare alcuna legittimità all'insediamento israeliano». Gli Usa «hanno completamente perso ogni credibilità e non hanno più alcun ruolo nel processo di pace».

LA UE: LE COLONIE SONO ILLEGALI 
«La posizione dell'Ue sulla politica di insediamento israeliana nel territorio palestinese occupato è chiara e rimane invariata: tutte le attività di insediamento sono illegali ai sensi del diritto internazionale ed erodono la fattibilità della soluzione a due Stati e le prospettive di una pace duratura, come ribadito dalle Nazioni Unite Risoluzione del Consiglio di sicurezza 2334». Così l'Alto rappresentante Ue Federica Mogherini che «invita Israele a porre fine a tutte le attività di insediamento».  «L'Ue continuerà a sostenere la ripresa di un processo significativo verso una soluzione negoziata a due Stati», prosegue la nota, «l'unico modo realistico e praticabile per soddisfare le legittime aspirazioni di entrambe le parti». Ultimo aggiornamento: 22:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma