«Steve Jobs è vivo»: la foto di un sosia scatena i complottisti del web

Martedì 27 Agosto 2019 di Anna Guaita
2
Steve Jobs è vivo: la foto di un sosia scatena i complottisti del web
NEW YORK – Non si può negare che gli somigli. Anche la posizione lievemente curva, anche il fatto che sia scalzo echeggiano il suo comportamento. Ma pensare che l’uomo fotografato in un caffè in Egitto possa essere Steve Jobs è una teoria più che bizzarra. Tuttavia la foto del sosia del fondatore della Apple, comparsa su Reddit e immediatamente rilanciata su tutti i social, ha scatenato un turbine di teorie delle più cervellotiche, incluso che Jobs non sia mai morto, ma abbia finto di morire per nascondersi e vivere tranquillo lontano dai riflettori.





Gli americani amano le teorie complottistiche. E quanto alle morti famose non va dimenticato che molti credono che Elvis Presley non sia morto neanche lui, tant’è che di quando in quando viene “avvistato” nei luoghi più improbabili.

Comunque l’ipotesi che un ultramiliardario com’era Steve Jobs possa aver scelto di tessere una complicata e tragica messinscena pubblica, per poi andare a vivere in Egitto, un Paese non esattemente amico dei ricchi americani, sembra ancora più strampalata.

I commenti alla foto sono dei più vari. Ci sono quelli che la definiscono troppo somigliante per poter essere un caso. Ci sono quelli che ci ridono sopra, e quelli che suggeriscono alla Apple di assumere questo sosia e portarlo negli Usa, per sostenere che Jobs è risuscitato.

Steve Jobs è morto nel 2011, dopo aver combattuto per otto anni contro un cancro al pancreas, e dopo aver avuto un trapianto del fegato. Tre mesi prima di morire, si era dimesso dalla guida della Apple, la società che aveva fondato nel 1976, dichiarando che non aveva più le forze per guidarla.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma