Sottomarino a controllo remoto raggiunge i duemila metri di profondità in Cina

Venerdì 20 Settembre 2019
Sottomarino a controllo remoto raggiunge i duemila metri di profondità in Cina
Uno dei sottomarini a comando remoto operanti in Cina, l'Haima (letteralmente Cavalluccio marino), ha recentemente completato una serie di attività di ricerca nell'Oceano Pacifico occidentale, a una profondità di quasi 2.000 metri. A rivelarlo è stato il ministero delle Risorse Naturali di Pechino. Il mezzo è stato trasportato nel Pacifico dalla nave di ricerca Haiyang 6 (letteralmente Oceano n. 6) durante la sua 55/ma spedizione scientifica.

Il 14 settembre, l'Haima ha raggiunto una profondità di 2.000 metri e ha prelevato dal fondale quattro campioni di crosta ricca di cobalto del peso di 7 chilogrammi, usando un braccio robotico subacqueo. Secondo il ministero cinese, il sottomarino ha inoltre condotto diverse attività di osservazione in acque profonde e operazioni di rilevamento acustico, oltre ad aver acquisito immagini ad alta definizione. Si è trattato della prima immersione dell'Haima nel suo viaggio sulla Haiyang 6. Nei prossimi giorni, il sottomarino effettuerà altre sei immersioni per condurre una serie di studi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma