Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sottomarini nucleari Dreadnought, il nuovo piano della Gran Bretagna per difendersi dalle «minacce più estreme»

Sottomarini nucleari Dreadnought, il nuovo piano della Gran Bretagna per difendersi dalle «minacce più estreme»
di Alessandro Rosi
4 Minuti di Lettura
Lunedì 9 Maggio 2022, 22:30 - Ultimo aggiornamento: 10 Maggio, 12:59

La Gran Bretagna costruirà i sottomarini nucleari Dreadnought. La più grande classe di sommergibili mai realizzati per la Royal Navy. Il nuovo piano da 2 miliardi di sterline è diretto a scoraggiare «minacce estreme», come indicato dal ministro della Difesa Jeremy Quin. Il riferimento è chiaro: ed è a Putin. Uno scenario da Guerra Fredda. E una notizia che arriva quando lo scoppio del conflitto in Ucraina ha innescato un'ondata di speculazioni sul fatto che il mondo sia sull'orlo di una nuova guerra mondiale, con le nazioni che concentrano i loro sforzi sulle capacità nucleari. Anche perché la Marina francese ha schierato più sottomarini nucleari nell'Atlantico che in qualsiasi momento dai tempi della cortina di ferro.

Testate nucleari in più ai sottomarini Trident della Gran Bretagna. Wallace: «Putin come i nazisti»

Sottomarini nucleari inglesi, il nuovo piano

A dare l'annuncio del nuovo piano il ministro della Difesa Jeremy Quin. «La classe Dreadnought sarà fondamentale per mantenere e salvaguardare la nostra sicurezza nazionale - ha indicato -, con il deterrente nucleare che protegge ogni cittadino britannico dalle minacce più estreme ogni minuto di ogni giorno». Successivamente è passato a illustrare il programma: «Progettato nel Regno Unito, costruito nel Regno Unito e sostenendo decine di migliaia di posti di lavoro nel Regno Unito, il programma Dreadnought è un esempio principale del nostro impegno nella produzione della difesa». I sottomarini, ha aggiunto, «continueranno a dare impulso all'industria britannica per i decenni a venire».

Le caratteristiche del sottomarino

Il Dreadnought è la più grande classe di sottomarini mai costruita per la Royal Navy. Un sommergibile ha la lunghezza pari a tre piscine olimpiche. Il Ministero della Difesa (MoD) ha detto che le imbarcazioni saranno «una delle macchine più complesse mai costruite» e opereranno in «uno degli ambienti più ostili del pianeta». Ogni nave conterrà 26,4 miglia di tubature e più di 20.000 cavi: per un totale di 215 miglia, abbastanza per andare da Londra a Cardiff.

Saranno creati più di 30mila posti di lavoro

Il programma Dreadnought genererà circa 30.000 posti di lavoro in tutto il Regno Unito (tra cui, solo l'anno scorso, 13.500 posti di lavoro nel nord-ovest dell'Inghilterra e altri 16.300 nel resto del Regno Unito). L'appalto è stato assegnato a BAE Systems e Rolls Royce. Il deterrente nucleare del Regno Unito sarà rafforzato da un investimento di 2 miliardi di sterline.

Ucraina, 53 attacchi aerei russi nell'ultimo giorno. Biden firma legge per agevolare invio armi a Kiev

Le armi a bordo

I sottomarini di classe Dreadnought trasporteranno il sistema missilistico nucleare Trident del Regno Unito.
L'attuale finanziamento vedrà l'HMS Dreadnought - il primo di quattro sottomarini della sua classe - uscire dal cantiere navale di Barrow-in-Furness per iniziare le prove in mare. I 2 miliardi di sterline sono solo l'investimento iniziale, con un totale di 10 miliardi di sterline previsto per coprire l'intero progetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA