Silvia Floris morta a Barcellona, aveva 32 anni, è giallo. I familiari: «Stava bene, siamo increduli»

La ragazza sarda viveva in Spagna con il compagno. I parenti aspettano l'autopsia

Barcellona, giallo sulla morte di una 32enne sarda. I familiari: «Stava bene, siamo increduli»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Dicembre 2021, 12:44 - Ultimo aggiornamento: 13:02

Una trentaduenne di Portoscuso (provincia di Carbonia-Iglesias) è stata trovata morta nel suo letto a Barcellona, ma le cause del decesso sono ancora sconosciute. Silvia Floris, che da anni viveva lontano dall'Italia per lavoro, era residente da qualche tempo in Spagna e conviveva con il compagno. Quello della sua scomparsa è a tutti gli effetti un giallo, che andrà chiarito nelle prossime ore. La famiglia è volata in Catalogna e ora chiede una spiegazione: «Stiamo aspettando l’autopsia – dice la sorella Daniela a l'Unione Sarda – Vogliamo capire cosa è successo».

 

Giallo sulla morte di una 32enne sarda a Barcellona

«Silvia stava bene, attendiamo di conoscere l’esito dell’autopsia. Siamo distrutti dal dolore e dall’incredulità». I familiari di Silvia Floris da ieri sono stati catapultati in un incubo inatteso. La sorella ha pubblicato su Facebook una foto della giovane. Tantissimi i messaggi di cordoglio, soprattutto di chi l'aveva vista crescere.

Al momento le autorità spagnole stanno accertando le cause del decesso. Il compagno è stato interrogato, per risalire all'origine di un possibile malore. Per saperne di più bisognerà aspettare i risultati dell'esame medico. Poi la salma sarà riportata in Sardegna per i funerali e la sepoltura.

Mantova, donna trovata morta in casa con ferite da taglio: arrestato il genero

© RIPRODUZIONE RISERVATA