Usa, bufera per il manifestante senza mascherina che fa un selfie con un agente

Usa, bufera per il manifestante senza mascherina che fa un selfie con un agente
2 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Gennaio 2021, 13:58 - Ultimo aggiornamento: 18:04

Un manifestante pro Trump ha scattato un selfie con un agente di polizia, subito dopo l'irruzione dei manifestanti al Congresso Usa, dove si stava terminando la convalidazione delle schede. Convalidazione che ha portato alla nomina di Joe Biden a presidente degli Stati Uniti. Uno dei primi a postare l'episodio è stato il giornalista della Bbc Anthony Davis, che sta seguendo gli ultimi sviluppi. Si tratta delle elezioni americane più contestate della storia, le più controverse per via del mancato riconoscimento della vittoria di Joe Biden da parte del rivale, il presidente uscente Donald Trump.

Il selfie

Dopo lo scandalo che sta coinvolgendo la polizia del Campidoglio degli Stati Uniti, travolta dalla polemica social per aver lasciato passare passare i manifestanti e rimosso le transenne, si aggiunge un nuovo episodio. Che farà discutere molto di più. In particolare, dopo l'irruzione della folla nella home dell'edificio governativo, un manifestante si è avvicinato a un agente da dietro e ha sollevato il suo smartphone, sorridendo. Al che l'agente di polizia, per nulla alterato, ha deciso di concedersi allo scatto del dimostrante che, senza la mascherina per proteggersi da un possibile contagio da Covid, si è poi subito allontanato. La clip è stata condivisa inizialmente su Tiktok, ma ha iniziato rapidamente a fare il giro di tutti i social, diventando subito virale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA