FRANCIA

Sarkozy condannato a tre anni: uno di carcere. Accusato di corruzione di un giudice

Lunedì 1 Marzo 2021
Sarkozy condannato a tre anni: uno di carcere. Accusato di corruzione di un giudice

L'ex presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, è stato condannato oggi a tre anni di reclusione - due con la condizionale - per lo scandalo delle intercettazioni. Fra le accuse, anche la corruzione di un giudice.

 

 

Sarkozy, la vicenda 

Sarkozy, 66 anni, è il secondo presidente della Repubblica condannato a una pena detentiva, dopo Jacques Chirac nella vicenda dei falsi impieghi al Comune di Parigi quando era sindaco. Il tribunale correzionale ha ritenuto che «un patto di corruzione» fosse stato raggiunto tra l'ex presidente, il suo legale storico Thierry Herzog e l'ex alto magistrato Gilbert Azibert, ugualmente condannati a tre anni di cui uno in carcere. Nel dicembre 2020 la procura nazionale finanziaria (PNF) aveva chiesto condanne molto severe: 4 anni di carcere - di cui 2 con la condizionale - nei confronti dell'ex magistrato Gilbert Azibert, 4 anni di cui due con la condizionale con 5 anni di divieto di esercizio della professione, per l'avvocato Thierry Herzog e 4 anni di carcere, di cui 2 con la condizionale, per Nicolas Sarkozy.

Tutti e tre erano chiamati a rispondere di traffico d'influenza e corruzione. I fatto sono di «particolare gravità essendo stati commessi da un ex presidente della Repubblica». «Si è servito del suo status e delle sue relazioni politiche e diplomatiche per gratificare un magistrato», ha dichiarato la presidente del tribunale correzionale, Christine Mée.

 

Ultimo aggiornamento: 14:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA