Rio De Janeiro, passaporto ritirato a Ronalinho per abuso edilizio

Venerdì 2 Novembre 2018
Guai con la giustizia per l'ex fuoriclasse del Barcellona. Il tribunale del Rio Grande do Sul ha disposto il sequestro del passaporto di Ronaldinho e di suo fratello Roberto Assis Moreira. I due, infatti, non hanno pagato la pena pecuniaria a cui erano stati condannati nel 2015 per avere costruito un manufatto abusivo a Porto Alegre, in una zona che era sotto tutela ambientale per motivi ecologici. Considerando il tempo trascorso e gli interessi maturati per il mancato pagamento, la cifra che Ronaldinho e il fratello devono pagare è arrivata a 8,5 milioni di reais, pari a circa 2 milioni di euro. Sergio Queiroz, avvocato dei fratelli Assis, ha già annunciato che presenterà ricorso contro il provvedimento di sequestro dei passaporti, «una misura illegale, e che vìola i diritti costituzionali». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi