Tre 3 morti accoltellati e 2 feriti al parco di Reading vicino a Londra dopo le proteste Black Lives Matter, fermato un richiedente asilo libico

Sabato 20 Giugno 2020
2
Regno Unito, armato di coltello al parco di Forbury: diversi feriti. Caccia all'uomo

Un uomo armato di coltello ha attaccato alcune persone all'interno dei giardini Forbury a Reading, una città immediatamente a ovest di Londra. Il bilancio è pesantissimo: 3 morti e due feriti gravi. La polizia ha fermato una persona, un libico: è un richiedente asilo.

E portano subito verso la pista di un attacco terroristico, gli sviluppi investigativi sull'aggressione seriale avvenuta alle 20.30 di sabato. Lo riferisce una fonte investigativa citata da Sky News, dopo l'iniziale incertezza sula movente, confermando anche i tre morti. Il premier britannico Boris Johnson ha diffuso un tweet per dirsi «inorridito» dell'accaduto ed esprimere la sua vicinanza alle vittime e la sua solidarietà a servizi di emergenza.

«Se c'è da imparare una lezione la impareremo e non esiteremo ad agire quando necessario». Così il premier Boris Johnson ha commentato l'incidente terroristico avvenuto nella serata di ieri in un parco di Reading. Il premier si è detto «addolorato e disgustato che ci siano persone che debbano perdere la vita in questo modo». La polizia, ha aggiunto, dovrà «capire fino in fondo quanto è accaduto».

In quel parco si sono tenute negli ultimi finesettimana le proteste di Black Lives Matter. Quella di sabato era comunque finita da molte ore.

Rave illegali dopo lockdown nel Regno Unito: un morto, uno stupro e 3 ragazzi accoltellati. Video

Gli organizzatori delle proteste di Black Lives Matter, che anche oggi si sono tenute a Reading, nel parco di Forbury Gardens, escludono qualsiasi collegamento con l'attacco con coltello avvenuto questa sera. Nieema Hassam ha detto alla Bbc che «tutte le persone che hanno partecipato alla protesta sono salve, nessuno di noi è stato coinvolto, eravamo andati tutti via quando è successo».

Oltre alla polizia e alle ambulanze sono stati fatti arrivare anche due elicotteri. In Rete anche video molto crudi in cui persone a terra vengono rianimate: in tanti hanno chiesto di non diffondere quelle immagini perché non c'era stato ancora il tempo di avvertire i familiari. 

In serata la polizia ha perquisito alcune abitazioni nella zona di Basingstoke Road. Forse la persona fermata è un richiedente asilo.

 

 
 
Tra i primi a reagire, Priti Patel, ministra dell'Interno del governo Tory di Boris Johnson, che via Twitter si è mostrata fin da subito «molto preoccupata» delle notizie rimbalzate a Londra da Reading. E «molto inquieto» si è dichiarato pure il leader dell'opposizione laburista, Keir Starmer. Più tardi è arrivato poi il tweet di Johnson, «inorridito» per l'accaduto, «vicino col pensiero» alle vittime e alle loro famiglie, nonché «grato ai servizi di emergenza». In giornata si dà per scontata una riunione a Londra del comitato delle emergenze Cobra, destinato a rivedere l'allerta terrorismo nel Regno, abbassata nei mesi scorsi dopo gli ultimi attentati solitari come quello di London Bridge.

Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 14:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA