RAPINA

Assiste a una rapina mentre gioca a Pokemon Go: 21enne uccisa dai malviventi

Martedì 22 Ottobre 2019 di Federica Macagnone
Assiste a una rapina mentre gioca a Pokemon Go: uccisa dai malviventi

Cayla Campos, 21 anni, aveva un grande passione che condivideva con il fidanzato Sydney. Quella sera, come già avevano fatto tante altre volte, erano usciti a caccia di Pokemon ad Albuquerque, nel New Mexico, quando hanno assistito a una rapina. Hanno cercato di mettersi in salvo, ma la ragazza è stata colpita alla nuca da un colpo di pistola esploso da uno dei malviventi. Una morte che ha sconvolto parenti e amici che non possono credere di aver perso la loro Cayla in modo assurdo.

LEGGI ANCHE Cade sui binari mentre gioca a Pokemon Go: gamba amputata per un giovane
 
Quella sera Cayla e Sydney erano usciti da casa a caccia di animaletti virtuali quando si sono ritrovati nei pressi del Bianchetti Park. A poca distanza dall’uscita della zona verde due uomini avevano bloccato una macchina per rapinare il proprietario. La scena ha lasciato pietrificata Cayla, che ha immediatamente girato i tacchi per mettersi al riparo nella propria auto. Nella fuga, i malvimenti hanno esploso diversi colpi di pistola, uno dei quali ha colpito la ragazza alla nuca: Cayla e il fidanzato sono riusciti a raggiungere la macchina, ma poco dopo i due sono andati a sbattere contro il muro di un’abitazione. È morta poco dopo essere stata trasportata in ospedale. Al momento la polizia non ha effettuato alcun arresto, ma la famiglia disperata chiede a gran voce giustizia.

In un post su Facebook, il padre di Cayla ha scritto l’ultimo saluto alla figlia: «Eri una persona speciale. Non mi abbandonerai mai. Non so vivere senza di te». La cugina della ragazza ha detto: «Era la sorella che non ho mai avuto. Così bella, gentile e amorevole. Non capisco come si possa morire così, sono furiosa perché vorrei averla ancora con me. Avevamo ancora tantissime esperienze da fare insieme».
 
«Lei e il suo ragazzo facevano sempre un giro intorno a questo parco prima di tornare a casa per giocare a Pokemon Go -  ha detto l'amica Cody Bell - Sto davvero facendo di tutto per non crollare in questo momento. Mi sento come se mi mancasse un pezzo di me».

Ultimo aggiornamento: 21:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma