Rabbino capo di Argentina Gabriel Davidovich aggredito e picchiato in casa, Netanyahu invoca «reazione»

Martedì 26 Febbraio 2019
2
Rabbino capo di Argentina Gabriel Davidovich aggredito e picchiato in casa, Netanyahu invoca «reazione»
Il rabbino capo di Argentina Gabriel Davidovich è stato derubato e picchiato ieri nella sua casa di Buenos Aires insieme alla moglie. Un'aggressione che sta suscitando sdegno e proteste in Israele. Il premier Benyamin Netanyahu ha condannato il crimine sostenendo che «occorre impedire all'antisemitismo di sollevare la testa».

«Faccio appello alla comunità internazionale - ha aggiunto - perchè operi contro questo fenomeno». Davidovich - secondo i media israeliani - è stato ricoverato in condizioni gravi con la frattura di numerose costole e una lacerazione al polmone. Durante l'assalto - compiuto da almeno sette persone, secondo le stesse fonti - gli aggressori hanno rivendicato di sapere che Davidovich «era il rabbino capo degli ebrei argentini». Il ministro dell'educazione Naftali Bennett ha detto, facendo appello alla comunità internazionale, che «è tempo di agire. Quando basta, basta».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma