Putin, il deputato russo in tv ammette: «Dobbiamo fermarci e riorganizzarci, bisogna esercitare le nuove reclute»

Dmitry Sablin, vicepresidente del Comitato di difesa: "Ci serve più tempo"

Putin, il deputato russo in tv ammette: «Dobbiamo fermarci e riorganizzarci, bisogna esercitare le nuove reclute»
2 Minuti di Lettura
Martedì 4 Ottobre 2022, 12:03 - Ultimo aggiornamento: 15:30

Difficooltà della Russia e delle truppe di Vladimir Putin, ecco le prime ammissioni. «Siamo obbligati a fermarci e a riorganizzarci per creare nuove attrezzature e per esercitare le nuove reclute. E questo richiederà del tempo». Lo ha detto Dmitry Sablin, vicepresidente del Comitato di difesa, parlando al primo canale della tv russa in merito alla guerra in Ucraina. «Sono convinto che anche nel territorio dell'Ucraina le persone saranno dalla nostra parte», ha concluso.

Nel frattempo, il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha ratificato la decisione del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale del 30 settembre in cui si afferma l'impossibilità di negoziare con il presidente Putin e la necessità di rafforzare la capacità di difesa dell'Ucraina stessa. 

Guerra nucleare, report Usa: «L’esercito russo, anche se addestrato, non sarebbe in grado di sostenere una battaglia»

Putin all'angolo, i tank di Kiev verso Est e taglio ai rifornimenti russi: così cresce la tensione a Mosca

Tenendo conto dei risultati della riunione si è «affermata l'impossibilità di intrattenere negoziati con il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin». Lo riporta Ukrainska Pravda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA