ULTIMA ORA

Wisconsin, due morti negli scontri per il caso Blake: arrestato un 17enne bianco. Individuato l'agente che ha sparato

Mercoledì 26 Agosto 2020
Wisconsin, spari nella folla: un morto e dei feriti durante le proteste per il caso Blake

Due morti e altre persone due ferite in uno scontro a fuoco a Kenosha, nel Wisconsin , durante le proteste scoppiate in seguito al grave ferimento di un afroamericano, Jacob Blake, colpito alle spalle con un'arma da fuoco a da parte della polizia e ora paralizzato dalla vita in giù. 

Un 17enne è stato arrestato per omicidio. L'adolescente è stato preso dalla polizia di Antioch, in Illinois, la cittadina vicino al confine con il Wisconsin dove risiede. La Cnn riferisce che si è in attesa di una udienza per la sua estradizione in Wisconsin. Il ragazzo arrestato si chiama Kyle Rittenhouse, scrive il Guardian, che lo descrive come un 17enne bianco ammiratore della polizia.

Individuato l'agente che ha sparato
Le autorità del Wisconsin hanno annunciato in una conferenza stampa di aver identificato il poliziotto che ha sparato sette colpi alla schiena all'afroamericano Jacob Blake a Kenosha, ferendolo gravemente e suscitando una nuova ondata di proteste dopo la morte di George Floyd. Si tratta di Rusten Sheskey, un agente con sette anni di servizio al dipartimento di polizia di Kenosha. È stato lui, secondo la ricostruzione dell'attorney generale del Wisconsin, ad aver sparato sette colpi alla schiena contro Blake mentre lo teneva per la camicia dopo che i suoi colleghi avevano usato il taser senza successo e il giovane stava entrando nella sua auto. Auto nella quale poi la polizia ha trovato un coltello sotto il pianale nel lato guidatore. Secondo la polizia, Blake aveva ammesso di aver un coltello sulla vettura.

Gli scontri nella notte
Gli scontri durante la notte si sono fatti più accesi, con la polizia che ha sparato gas lacrimogeni per disperdere le persone che si erano radunate fuori dal tribunale della città e alcuni rivoltosi hanno scosso una recinzione protettiva e lanciato bottiglie e fuochi d'artificio contro gli ufficiali.

Secondo alcuni media locali, la sparatoria è derivata da uno scontro tra manifestanti e uomini armati a guardia di una stazione di servizio. 
 

 

Afroamericano ferito dalla polizia, il papà: «Otto colpi alla schiena mio figlio paralizzato dalla vita in giù»

Un video, diffuso sui social mostra uno scontro a fuoco tra civili, con diverse persone che si precipitavano contro un uomo con un fucile. Poi si sentono degli spari. Una delle persone che correvano verso di lui si accascia a terra, poi altri spari in sottofondo. 

Centinaia gli agenti di polizia schierati dal governatore del Wisconsin  "Non basta. Dovete agire in fretta. Va chiamata la Guarda nazionale. Tuttto questo deve finire", ha twittato Trump.

La polizia ha quindi utilizzato veicoli blindati e ufficiali con scudi per respingere la folla quando i manifestanti hanno ignorato gli avvertimenti di lasciare un parco vicino, molti si sono fermati per ore dopo il coprifuoco delle 20:00 della città. In una dichiarazione pubblicata online prima dell'ultimo round di proteste, alcuni ha affermato di ritenere che le proteste per la sparatoria di Blake siano state inasprite da forze esterne.

"Sappiamo che gran parte del danno viene inflitto da persone che arrivano dall'esterno della nostra comunità, con l'intento di rapinare e distruggere, non di impegnarsi nel loro diritto del Primo Emendamento di manifestare", ha detto.
 

 

Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 07:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA