Prete immerge con violenza il bimbo nella fonte battesimale: il piccolo urla terrorizzato

Lunedì 12 Agosto 2019 di Alix Amer
Prete immerge con violenza il bimbo nel fonte battesimale: il piccolo urla terrorizzato

Un sacerdote è stato sospeso per un anno dopo che è iniziato a circolare un video che lo mostra immergere nell’acqua con violenza un bambino durante un battesimo. Riprese inquietanti mostrano il sacerdote ortodosso russo Fotiy Necheporenko che spinge con forza il piccolo di appena un anno, nudo nell’acqua mentre urla terrorizzato.

Bimbo segregato nella villetta degli orrori e picchiato con un tubo: genitori ai domiciliari

I figli litigano per chi debba salire per primo sull'altalena, papà preso a calci e pugni dagli altri genitori
 

È stato riferito che il bambino spaventato è stato graffiato e contuso sul collo e sulla spalla durante la cerimonia in una chiesa di Gatcina, vicino a San Pietroburgo. La madre sconvolta Anastasia Alexeeva, 24 anni, ha cercato di intervenire per riprendere in braccio suo figlio. Ma il sacerdote 55enne ha rifiutato e nella lotta il velo della madre ha quasi preso fuoco su una candela. La giovane mamma racconta: «Ora mio figlio ha paura di tutto». Dopo aver riavuto il figlio il prete le disse: «Ho battezzato i bambini in questo modo per 26 anni». Ma la donna ha aggiunto: «Ha fatto di tutto per ferire il bambino». «Ha visto che era grande, che non era possibile immergerlo in un vasca così piccola. Ha dovuto schizzare l’acqua sulla sua testa. Ma ha comunque deciso di farlo a modo suo. Il piccolo piangeva e si contorceva. Avevo paura, sono corsa da lui. Ho quasi preso fuoco perché la mia sciarpa ha toccato le candele attorno all’altare». L’agenzia di stampa Fontanka ha riferito: «La cerimonia del sacramento del battesimo assomigliava a un esercizio sadico e il bambino ha avuto graffi e lividi». 

Prima di essere sospeso, il sacerdote si è difeso «non è successo nulla, la mamma non frequenta la chiesa non era pronta al battesimo». Secondo le regole della chiesa ortodossa, il bambino deve essere immerso tre volte sott’acqua «questo è quello che ho fatto. Il bambino non ha ingoiato acqua, non ha colpito le pareti del fonte battesimale», ha aggiunto il sacerdote.

«Sono stato in servizio per 26 anni e ho sempre battezzato i bambini in questo modo - ha aggiunto - Ho svolto il mio dovere come sempre». Prima del servizio, il sacerdote aveva accusato Anastasia di non conoscere la preghiera del Signore e di non essere sufficientemente religiosa. Ma alla fine la giovane ha denunciato il prete alla polizia di Gatcina. Nel frattempo le autorità della chiesa sono intervenute e hanno proibito al sacerdote di svolgere i servizi per un anno. 

Ultimo aggiornamento: 13 Agosto, 11:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma