CORONAVIRUS

Covid, più di mille positivi in una fabbrica di mascherine destinate all'America: allarme contagi

Lunedì 12 Ottobre 2020 di Giampiero Valenza
Covid, più di mille positivi in una fabbrica di mascherine destinate all'America: allarme contagi

Esplode in una fabbrica di mascherine un focolaio di Covid-19: più di mille lavoratori, infatti, sono risultati positivi a Sars-Cov-2, il virus che causa la patologia. E' quanto accaduto nella Brandix, un'azienda dello Sri Lanka, che fino ad agosto scorso produceva mascherine chirurgiche per gli Stati Uniti d'America (l'ultima consegna ha contato 200 milioni di pezzi).

Covid, nuovo boom in provincia di Latina: 42 nuovi casi

Molti, nell'isola dell'Oceano Indiano, risultano essere gli asintomatici: infatti, questa sarebbe stata una delle prime difficoltà per l'identificazione del focolaio, identificato nell'azienda nota a livello internazionale per le sue attività a sostegno della sostenibilità. Nell'azienda tessile 1.026 persone sono risultati positive, su un totale di 1.700 lavoratori. 

Migranti, a Roccella Jonica nuovo sbarco: 21 positivi al Covid su 57 arrivati

Covid, nuova stretta: «Smart working al 70% nella Pa», danni per tre imprese su quattro

Roma, in tilt anche i pronto soccorso: i posti Covid sono già esauriti

Sudath Samaraweera, capo epidemiologo dello Stato, ha invitato le comunità locali a cooperare con le autorità per interrompere la catena dei contagi del Paese. La regione in cui si trova la fabbrica, così come le comunità vicine, stanno vivendo un loro lockdown e sono state chiuse a tempo indeterminato. Tutti gli incontri pubblici sono stati vietati, le scuole sono state chiuse. Il lockdown ha coinvolto anche lo sport nazionale: un torneo nazionale di cricket, infatti, è stato annullato.

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA