Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pesce d'aprile, dai pinguini volanti all'albero di spaghetti: ecco le 10 “fake news” che hanno fatto la storia

Attenzione perché i pesci d’aprile possono saltare ovunque e dove meno te l’aspetti, a casa, in ufficio, con colleghi insospettabili e amici fidatissimi, in famiglia ma anche su internet, sui giornali e in tv

Pesce D'Aprile: ecco i 10 scherzi che hanno fatto la storia
7 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Aprile 2022, 13:09 - Ultimo aggiornamento: 13:12

Oggi è il giorno più "pericoloso" dell'anno: quello in cui si deve stare attenti alle notizie perché lo scherzo è dietro l'angolo. Oggi è Pesce d’aprile ma anche April Fool’s Day o Pescado de Abril. La festa dedicata agli scherzi si celebra il primo giorno aprile non soltanto in Italia, ma anche in Spagna, Francia e Gran Bretagna, fino agli Stati Uniti, al Brasile e al Giappone. Insomma le fake news spaventano tutto il mondo e arrivano da tutto il mondo. Aldilà delle numerose leggende che si celano dietro questa data, il risultato è che oggi è facile "abboccare" agli scherzi.

Pesce d'aprile e primo aprile, un giorno da ridere: ecco come nasce la tradizione degli scherzi

Pesce D'Aprile, ecco quelli che hanno fatto la storia

E se tra compagni di scuola il 1° aprile ci si attacca dei post-it a forma di pesciolino sulla schiena è nelle notizie il rischio più grande. Ma quali sono i pesci d’aprile che sono passati alla storia?

Arrivano gli alieni. Nel 1938 ci hanno creduto

Risale a quasi 90 anni fa, e precisamente al 1938 il primo Pesce D'Aprile. Orson Welles progettò un programma radiofonico a dir poco speciale, che, per problemi tecnici fu trasmesso il 30 ottobre. Il programma, si intitolava “La Guerra dei Mondi”, e narrava di una fantomatica invasione aliena sulla Terra.

L’evento scatenò ovviamente il panico generalizzato fra la gente, e nonostante la radiocronaca venisse interrotta, avvisando che il tutto fosse una finzione, il caos non si placò.

Foto fonte: web

Gli spaghetti crescono sugli alberi

Poi nel 1957 la BBC manda in onda un documentario sulla scoperta dell’albero degli spaghetti. Un film di circa tre minuti dove si mostra una famiglia svizzera che raccoglie degli spaghetti nel proprio giardino di casa. A fine marzo, recita la voce del documentario, tutti gli anni è il momento della raccolta degli spaghetti dall’albero che li produce. Una "specialità" del Canton Ticino. E siccome quell’anno, spiega il documentarista, era stato particolarmente caldo di inverno, la raccolta di conseguenza era particolarmente copiosa. Un fiume di spaghetti che veniva giù dai rami e raccolti in ceste. Sembra incredibile ma, da quanto riportano le cronache del tempo, pare che i centralinisti della BBC siano stati inondati di telefonate da parte di chi chiedeva dove comprare questi alberi e come procurarsene semi e innesti. Scherzo riuscito perché in quel periodo in Gran Bretagna non conoscevano ancora gli spaghetti. 

Da ora in poi, cavalli a spasso solo con targa

Nel 1961 arriva invece una burla tutta "made in Italy" fatta dal quotidiano La Notte che annunciava che a Milano stava per essere approvata una legge che obbligava i proprietari di cavalli ad apporre una targa sui loro animali per renderli identificabili durante la circolazione per strada.

Fonte: web

Catturato il mostro di Loch Ness

Un altro Pesce d’Aprile piuttosto celebre è quello relativo all’annuncio da parte dei giornali, il 1° aprile del 1972, della morte del temuto e ricercatissimo mostro di Loch Ness, individuato da una squadra di zoologi che stava effettuando ricerche proprio in merito all’esistenza del povero Nessie, che oramai galleggiava senza vita sul pelo dell’acqua. In realtà si trattava del corpo di un elefante marino che era stato gettato per scherzo nel lago. Ma nessuno si era accorto della beffa, tanto che la carcassa era stata addirittura esposta per qualche giorno in uno zoo. Fino alla confessione dell’autore dello scherzo, il ranger del parco John Shields che voleva fare uno scherzo ai suoi colleghi. In realtà, inconsapevolmente, l’ha fatto a tutto il mondo. 

L'allieniamento dei Pianeti

La mattina del 1° aprile 1972, nel corso di un intervista trasmessa da BBC Radio 2, l’astronomo Patrick Moore annunciò che alle 9:47 si sarebbe verificato un evento astronomico unico che avrebbe coinvolto tutta la Terra: il pianeta Plutone si sarebbe allineato con Giove influenzando persino la gravità terrestre.

Moore, mise in guardia gli ascoltatori: se nel preciso momento dell’allineamento avessero provato a saltare, avrebbero avvertito una strana sensazione di leggerezza, simile al galleggiamento in aria. Trascorse le 9:47 la radio venne subissata di telefonate. Stavolta gli ascoltatori non erano imbufaliti, bensì entusiasti: affermavano di aver avvertito quella “strana e inusitata” sensazione ed erano ansiosi di condividerla con il resto del mondo. Anzi, dell’universo.

Burger King e il panino per mancini

Il 1° Aprile 1998 Burger King ha acquistato un'intera pagina pubblicitaria di USA Today dedicata all’introduzione nel menu di un nuovo prodotto: il Whopper per mancini, disegnato appositamente per i 32 milioni di americani che riescono a fare cose con la mano sinistra anziché con la destra. Stando a quanto pubblicizzato, il panino avrebbe mantenuto gli stessi ingredienti della versione standard, ma la posizione di tutti i condimenti sarebbe stata ruotata di 180 gradi per agevolarne il consumo da parte dei mancini. Nei giorni successivi migliaia di clienti ordinarono il nuovo panino. E pare che, sulla scia della finta notizia, molti altri clienti ordinarono invece la versione per destri del Whopper.

Scherzo riuscito, dunque. Anche se non si trattava di un vero e proprio scherzo: nelle cucine di Burger King gli ingredienti del Whopper erano davvero stati ruotati di 180 gradi. Ma avendo il panino una forma circolare, non è che fosse poi tutta questa differenza…

L'Asola il disco di Lucio Battisti è La Sola

Sempre nello stesso anno anche in italia non ci siamo fatti mancare le bufale da far circolare. Il 1° aprile del 1998 il giornalista Franco Zanetti annuncia su Rockol la notizia dell’imminente uscita di un album di Lucio Battisti che sarebbe stato venduto online e si sarebbe intitolato L’Asola. Una notiziona che naturalmente venne ripresa in un battibaleno da decine di testate illudendo tutti gli italiani appassionati alla musica del cantautore. Ma non c’era niente di vero e secondo gli autori dello scherzo chi ci era cascato avrebbe potuto capirlo da qualche semplice indizio: le prime lettere dei titoli delle canzoni, lette in sequenza, formavano la parola Pesce d’Aprile, senza dimenticare il titolo dell’album che si scrive “L’asola” ma si legge “La Sóla“. E, ancora, il titolo di una delle canzoni era “Amo o non amo?”, chiaro invito a non abboccare. Pecsato ricco e fruttuoso per questo scherzo.

Wikipedia chiude

Nel 2006 poi ci si mette anche Wikipedia che aveva annunciato di voler chiudere, ma si trattava, ovviamente, di una bufala.

Foto fonte: web

Volano pinguini

Naturalmente era sempre il 1° aprile, stavolta correva il 2008. Protagonista, ancora una volta, la BBC che, all’interno del documentario “Miracoli dell’Evoluzione”, annuncia la sorprendente scoperta fatta da un gruppo di ricercatori impegnati in una spedizione. Grazie a un incredibile colpo di fortuna, il team riuscì a riprendere i rarissimi pinguini Adélie in volo su King George Island, vicino alle isole Falkland. A supporto della comunicazione venne diffuso anche un video, che divenne presto uno dei più visti su Youtube.

«Li abbiamo filmati per giorni senza sapere cosa stesse per succedere», diceva il finto documentarista Terry Jones, in realtà ex Monty Python. «E mentre i pinguini migrano verso l’Amazzonia per godersi un po’ di sole – afferma di nuovo Jones pubblicizzando il video – il film dimostra quanto l’idea delle selezione naturale di Darwin fosse audace».

Google traduce il linguaggio degli animali

Nella storia del Pesce d’Aprile, anche Google ha avuto il suo ruolo da protagonista, come ad esempio nel 2010, quando lanciò in Giappone un’applicazione simile ad una sorta di traduttore, capace di tradurre il linguaggio degli animali, ovviamente un fake.

Insomma questi sono solo alcuni degli scherzi più celebri, ma ora la storia del Pesce D'Aprile è ancora tutta da scrivere. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA