Parigi, allarme piombo: stop ai lavori di restauro a Notre-Dame

Il cantiere di Notre-Dame
2 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Luglio 2019, 23:02

I lavori per la ricostruzione di Notre-Dame devono fermarsi subito. A sostenerlo è l'ispettorato del Lavoro francese, che ha imposto uno stop temporaneo del cantiere. Motivo: il rischio di esposizione al piombo degli operai impegnati nella cattedrale. L'ispettorato ha ordinato che il cantiere venga sospeso per «qualche giorno», il tempo che le imprese impegnate sul posto applichino le norme in vigore contro il rischio di contaminazione dei lavoratori. Intanto cresce il timore che il forte calore che incombe su Parigi - oggi il termometro ha raggiunto il suo livello record nella capitale, 42,6 gradi - causi nuovi crolli nella struttura già fortemente danneggiata e indebolita dall'incendio del 15 aprile. Una preoccupazione espressa da Philippe Villeneuve, l'architetto incaricato di sorvegliare il cantiere di Notre-Dame.

Nei giorni scorsi il Comune di Parigi aveva annunciato un intervento di pulizia speciale in tutte le scuole che si trovano nell'area circostante la chiesa, a titolo precauzionale, per evitare qualsiasi rischio di inquinamento da piomb. Arnaud Gauthier, vicedirettore per la sanità del sindaco, aveva comunque assicurato che i primi campioni  prelevati «non giustificano alcun allarme». Un'inchiesta pubblicata da sito Mediapart ha invece affermato che un mese dopo il rogo nelle scuole intorno alla cattedrale sarebbero stati rilevati livelli di piombo superiori fino a 10 volte rispetto alla soglia di allarme. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA