Parigi, il misterioso sesto trono di Napoleone: venduto per mezzo milione

Parigi, il misterioso sesto trono di Napoleone: venduto per mezzo milione
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Aprile 2019, 20:11

Secondo la storia ufficiale ce ne sarebbero solo cinque posizionati in cinque luoghi dove l'autorità imperiale dove irradiare in tutto il suo potere: uno alle Tuileries, ovviamente, un altro  nel castello di Saint-Cloud (Hauts de Seine), un terzo al Senato - dove peraltro è sempre esposto - un quarto nel palazzo dell'Assemblea nazionale e l'ultimo nel comune di Parigi. Non c'era traccia, almeno fino a ieri, di un quinto trono imperiale di Napoleone che è stato venduto a un'asta di Christie's a Fontainebleau per 500.000 euro. Ovvero dieci volte la stima iniziale, una stima così bassa che aveva scatenato nei giorni prima dell'asta una ridda di polemiche sulla reale autenticità del manufatto aggiudicato al collezionista privato Pierre-Jean Chalençon.

La poltrona per più di un secolo è  stata esposta nelle collezioni del Museo di Belle Arti di San Francisco, in California, regalata nel 1895 dal filantropo americano Michael Henry de Young, fino a quando è stata affidata alla casa d'aste Christie's per la vendita. Ritenuta fino ad allora un mobile realizzato alla fine del XIX secolo, il 10 aprile di un anno fa era stato venduto a New York per  6.875 dollari (circa 5.600 euro). Ieri sera a Fontainebleau il «trono imperiale» ha fatto faville nonostante non sia affatto certo che su quella poltrona si sia seduto l'imperatore francese. Secondo la casa Osenat, specializzata in mobili stile Impero, la poltrona «probabilmente era uno dei vari troni di rappresentanza di Napoleone» ed ha «le stesse caratteristiche di quello consegnato al Palais des Tuileries, pur con dimensioni leggermente diverse».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA