Ornitorinco sull'orlo dell'estinzione: incendi e siccità potrebbero farlo sparire entro 50 anni

Lunedì 20 Gennaio 2020
2
Ornitorinco sull'orlo dell'estinzione: incendi e siccità potrebbero farlo sparire entro 50 anni

L'amato ornitorinco australiano rischia di essere sull'orlo dell'estinzione. I ricercatori dell'Università del Nuovo Galles del Sud, in Australia, affermano che il numero di ornitorinchi in natura potrebbe diminuire del 66% entro il 2070 a causa dei cambiamenti climatici. I ricercatori hanno affermato che le temperature in aumento in tutto il paese, l'intensa siccità e la bonifica dei terreni stanno contribuendo al declino della specie. Richard Kingsford, direttore del Center for Ecosystem Science dell'UNSW, ha dichiarato che il futuro dell'animale è «triste. La siccità sta mettendo a rischio la loro possibilità di sopravvivenza.

LEGGI ANCHE...> Australia, il Wwf attiva un sms solidale per l'emergenza incendi: già in fumo 10,7 milioni di ettari

Gilad Bino, autore principale dello studio, ha affermato che la minaccia dei cambiamenti climatici potrebbe influenzare la capacità di ripopolamento dell'ornitorinco, andando così incontro all'estinzione. «Non stiamo monitorando la situazione. Potremmo svegliarci e renderci conto che è troppo tardi»", ha detto il dott. Bino. L'ornitorinco è stato inserito nella lista rossa delle specie minacciate, ma il dott. Bino afferma che il governo deve intervenire al iù presto per salvaguardare l'habitat dell'ornitorinco che vive nelle zone di acqua dolce e si trova lungo la costa orientale e la costa sud-orientale dell'Australia.

Ultimo aggiornamento: 13:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma