Covid, in Ungheria l'epidemia si aggrava: Orban ricorre ai pieni poteri ma lascia tutto aperto

Covid, in Ungheria l'epidemia si aggrava: Orban ricorre ai pieni poteri ma lascia tutto aperto
2 Minuti di Lettura

Il Covid corre in Ungheria, l'epidemia si aggrava e così il premier Viktor Orban ha annunciato, come accaduto in primavera, il ricorso ai pieni poteri. Governerà con decreti per 90 giorni: questi potranno abrogare anche leggi vigenti, senza l'intervento del Parlamento.

Dpcm, coprifuoco e zone rosse: serve l'autocertificazione? Al momento no

Coprifuoco, regioni rosse, arancioni e gialle: i nuovi divieti, dal lockdown a spostamenti, bar e scuola

Covid, Crisanti: «Dai tamponi agli strumenti informatici, ecco tre armi per evitare la terza ondata»

Dpcm, tutte le misure da stasera: coprifuoco alle 22 in Italia. Spostamenti, sport e scuola, cosa cambia. Testo integrale

Per contenere la pandemia, il governo ha annunciato il coprifuoco per la notte, ma non chiude nulla: restano aperte scuole, ristoranti e locali, negozi, e stasera la Juventus giocherà contro il Ferencvaros nello stadio di Budapest, davanti a un pubblico regolare. Nel Paese, che conta 10 milioni di abitanti, sono stati registrati 3.989 nuovi contagi e 84 decessi nelle ultime 24 ore, per un totale di 1.973 vittime da coronavirus dall'inizio della pandemia.

 

Mercoledì 4 Novembre 2020, 16:01 - Ultimo aggiornamento: 16:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA