Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cina, paura Omicron. Marco Clementi: «Qui a Pechino tamponi quotidiani e code al supermercato. Chiusi in quarantena senza privacy e igiene»

Video
1 Minuto di Lettura
Martedì 26 Aprile 2022, 18:27 - Ultimo aggiornamento: 20:22

Assalto ai supermercati e lunghe code per i tamponi Covid a Pechino, dove la variante Omicron risveglia la paura del contagio. La città vive nel timore di un lockdown generalizzato sul modello di Shanghai dove «i positivi - racconta Marco Clementi, corrispondente Rai in Cina - anche se asintomatici, finiscono in centri per la quarantena, senza privacy e con poca igiene». Con la chiusura dei porti e il rallentamento della produzione industriale della "fabbrica del mondo", lo scenario che va a delinearsi nelle prossime settimane è un vero a proprio congelamento delle forniture globali.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA