Nuove accuse per Harvey Weinstein: l'attrice Paz de la Huerta lo denuncia per stupro

Giovedì 15 Novembre 2018 di Giacomo Perra
Harvey Weinstein

Ancora guai (e denunce) per Harvey Weinstein. A poco più di un anno dallo scoppio dello scandalo a luci rosse che l’ha trascinato nel fango, ponendo termine alla sua carriera di produttore, l’ex potentissimo tycoon americano è finito nel mirino (pure) dell’attrice Paz de la Huerta. L’interprete e modella americana, 34 anni, ha infatti avviato un’azione legale nei confronti del fondatore della Miramax, accusato (nuovamente) di abusi e stupro.

Presentata in una corte di Los Angeles, la denuncia fa risalire i fatti contestati all’intervallo di tempo intercorso tra gli anni 2010 e 2011, periodo in cui Weinstein avrebbe violentato due volte l’attrice a New York per poi molestarla telefonicamente in altre circostanze. Secondo quanto riportato nel documento, inoltre, non pago delle umiliazioni già inflittele, il produttore si sarebbe adoperato per far sì che la de la Huerta venisse licenziata da una serie tv in onda sull’emittente televisiva HBO.

Ancora ovviamente da verificare, le pesanti affermazioni dell’interprete statunitense si aggiungono a quelle di una sfilza di donne, tra cui molte attrici di Hollywood, che, a partire dall’ottobre 2017, hanno raccontato di avere subito dal produttore molestie e violenze di natura sessuale. Questa marea di accuse è ormai nota in tutto il mondo come “lo scandalo Weinstein”, che al tycoon è costato la perdita del lavoro, la fine del matrimonio e addirittura, nel maggio scorso, l’arresto. Uscito di prigione in seguito al pagamento di una cauzione da un milione di dollari, attualmente, il fondatore della Miramax si trova sotto processo a New York, dove due donne l’hanno trascinato in tribunale dopo averlo incolpato di stupro.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA