Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nato, computer di un ufficiale tedesco rubato in una riunione a Parigi: panico tra gli Alleati

Il computer non è stato ancora trovato. Imbarazzo per l'Eliseo

Nato, computer di un ufficiale tedesco rubato in una riunione a Parigi: panico tra gli Alleati
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Luglio 2022, 08:34 - Ultimo aggiornamento: 08:35

Panico tra gli Alleati. Un computer di un ufficiale tedesco è stato rubato durante una riunione della Nato al Cercle National des Armees. Il furto è accaduto lo scorso primo luglio a Parigi. L'incidente ha causato preoccupazione e tensioni. La notizia è stata data ieri dal quotidiano francese Le Parisien, confermando le rivelazioni del settimanale satirico Le Canard enchaîné del 13 luglio

Soldati «mutanti» creati con l'aiuto degli Stati Uniti, l'ultima accusa della Russia all'Ucraina

Computer tedesco rubato a riunione Nato, come è avvenuto il furto 

I membri dell'Alleanza di aver subito un atto di spionaggio, sullo sfondo di forti tensioni internazionali. L'incidente è tanto più sfortunato in quanto è avvenuto al Cercle National des Armies di Parigi: situato in Place Saint-Augustin, l'edificio dovrebbe essere sorvegliato da vicino, soprattutto quando ospita riunioni di questo tipo.

 

Un furto commesso in dieci minuti

Il seminario a Parigi era dedicato alla difesa missilistica nel settore marittimo. Argomento estremamente delicato dato il contesto del conflitto in Ucraina e le consegne di armi occidentali a Kiev. Il furto sembra essere stato commesso con sorprendente facilità. L'autore aveva indosso barba e berretto. Per entrare alla riunione si è affiancato a una donna, beffando così la sorveglianza. Una volta dentro, avrebbe salutato i soldati presenti, posato tranquillamente la sua borsa e creato un diversivo tirando fuori i documenti. Poi ha rubato il computer adornato con un adesivo dell'esercito tedesco, appartenente a un'ufficiale donna, e se n'è andato. Quanto ha impiegato? In tutto circa dieci minuti.

Software confidenziali rubati: l'imbarazzo dell'Eliseo

Una volta scoperto il furto, si sono mobilitate la Direzione Generale della Sicurezza Interna e la Direzione dell'Intelligence e della Sicurezza della Difesa. Nel computer ci sono infatti software confidenziali, oltre al resoconto dettagliato dell'incontro. Gli americani avrebbero, secondo il settimanale satirico, rimproverato i francesi per la leggerezza della sicurezza del luogo, e l'incidente avrebbe causato l'imbarazzo dell'Eliseo.

Guerra in Ucraina, le notizie di oggi. Zelensky licenzia il capo della sicurezza e la procuratrice che indagava sui crimini russi

Il computer ancora non è stato trovato

La polizia ha trovato il ladro in un birrificio, dove ha commesso un secondo furto. I gendarmi della sezione ricerche di Parigi lo hanno poi identificato: sarebbe un franco-israeliano, già noto ai tribunali per numerosi furti e abituato a lavorare con un ricevitore sospettato di inviare regolarmente oggetti elettronici trafugati nel Maghreb. Sarà processato davanti al tribunale penale di Parigi nel marzo 2023. “Il computer della Nato resta comunque irrintracciabile”, precisa  Le Parisien.

© RIPRODUZIONE RISERVATA