PRESIDENTE

Mohammed Morsi, dal 2013 una lunga serie di processi per l'ex presidente dell'Egitto

Lunedì 17 Giugno 2019
Mohammed Morsi, dal 2013 una lunga serie di processi per l'ex presidente dell'Egitto
Il defunto presidente islamico egiziano Mohammed Morsi ha affrontato una serie di processi con diverse accuse a suo carico da quando è stato deposto nel luglio del 2013 da parte dell'esercito.

4 novembre 2013 - Morsi fa la sua prima apparizione dopo l'estromissione in un'aula di tribunale, accusato di incitare all'uccisione di manifestanti anti-islamici fuori dal palazzo presidenziale del Cairo nel 2012. Rifiuta di riconoscere l'autorità della corte, insistendo sul fatto che è ancora il legittimo presidente del paese.

28 gennaio 2014 - Morsi viene processato con l'accusa di cospirazione con i gruppi islamici di Hamas e Hezbollah per una fuga di massa dalla prigione durante la rivolta del 2011 che ha rovesciato il dittatore Hosni Mubarak. Questa volta Morsi appare all'interno di una gabbia di vetro insonorizzata. 

21 aprile 2015 - Morsi viene condannato a 20 anni di carcere con l'accusa di incitamento alla violenza contro i manifestanti fuori dal palazzo presidenziale.

16 giugno 2015 - La Corte penale del Cairo condanna Morsi a morte per aver orchestrato la fuga dal carcere del 2011.

18 giugno 2016 - Morsi viene condannato a 40 anni di carcere con l'accusa di aver trasferito al suo alleato Qatar documenti segreti dello Stato quando era in carica. Il caso è soprannominato nei media egiziani «Spionaggio a favore del Qatar».

22 ottobre 2016 - La corte d'appello conferma la condanna a 20 anni di prigione contro Morsi per l'incitamento agli attacchi del 2012 contro i manifestanti.  Viene revocata la condanna a morte di Morsi per l'evasione dal carcere nel 2011 e viene ordinato un nuovo processo.

26 febbraio 2017 - Si apre il nuovo processo di Morsi per la fuga dal carcere.

16 settembre 2017 - La Corte di cassazione conferma la condanna a 25 anni di carcere contro Morsi nel cosiddetto caso «spionaggio per il Qatar». La decisione è irreversibile.

30 dicembre 2017 - Un tribunale penale condanna Morsi a tre anni di carcere per aver insultato la magistratura in un discorso pubblico quando era in carica e gli ordina di pagare un milione di sterline egiziane (56.270 dollari). Il verdetto può essere impugnato. 15 ottobre 2018 - La Corte di Cassazione egiziana conferma la condanna a tre anni di carcere per aver diffamato un giudice, accusandolo di aver tollerato dei brogli elettorali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma