Corea Nord, Usa e Seul lanciano 4 missili nel Mar del Giappone: uno si schianta al suolo per errore. Ecco la risposta al test di Kim

Le forze armate sudcoreana e statunitense hanno lanciato due Army Tactical Missile System a testa, che hanno colpito con precisione bersagli fittizi per dimostrare la capacità di scoraggiare ulteriori provocazioni

Corea Nord, Usa e Seul lanciano 4 missili nel Mar del Giappone: risposta a test di Kim
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 01:07 - Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre, 09:14

Corea del Sud e Stati Uniti hanno lanciato 4 missili terra-terra nel Mar del Giappone (Mare d'Oriente) in risposta alla provocazione del Corea del Nord. Lo hanno annunciato le forze armate di Seul.

Missile Corea del Nord sul Giappone, paura nucleare? Cosa sta succedendo

Missili Nord Corea, la risposta di Seul e Usa 

Il lancio è avvenuto nell'ambito di esercitazioni congiunte, un giorno dopo il lancio del missile balistico a raggio intermedio (IRBM) della Corea del Nord, ha reso noto l'esercito di Seul. Le forze armate sudcoreana e statunitense hanno lanciato due missili Army Tactical Missile System (ATACMS) a testa, che hanno colpito con precisione bersagli fittizi e hanno dimostrato la capacità degli alleati di scoraggiare ulteriori provocazioni, ha affermato il Joint Chiefs of Staff (JCS). Ieri il Nord aveva effettuato il primo test balistico in otto mesi, lanciando un missile IRBM per circa 4.600 chilometri che aveva sorvolato il Giappone. In risposta, gli alleati hanno tenuto esercitazioni aeree nel corso della giornata e un caccia F-15K sudcoreano ha sparato due proiettili JDAM a un poligono di tiro su un'isola del Mar Giallo.

SCHIANTO AL SUOLO - Un missile balistico sudcoreano si è schiantato al suolo nelle prime ore di oggi a Gangneung, nel nord-est del Paese, durante esercitazioni congiunte con gli Stati Uniti, gettando nel panico i residenti della città costiera già scossa a causa dei test missilistici sempre più provocatori della Corea del Nord. Lo riporta il Washington Post. L'esplosione e il successivo incendio provocati dal missile, scrive il giornale, hanno indotto molti a credere che si trattasse di un attacco nordcoreano. Successivamente, lo Stato Maggiore di Seul ha reso noto che si è trattato di un incidente e che non ci sono stati feriti.

L'incidente ha coinvolto un missile balistico a corto raggio Hyumoo-2. Il missile si è schiantato all'interno di una base dell'aeronautica militare alla periferia della città. L'esercito ha fatto sapere che sta indagando sulle cause del «volo anomalo» del missile. In precedenza lo Stato Maggiore della Corea del Sud aveva annunciato che durante le esercitazioni congiunte erano stati lanciati con successo quattro missili Army Tactical Missile System (ATACMS) e un altro missile Hyumoo-2 in risposta alla provocazione del Corea del Nord. Pyonyang, infatti, ieri ha effettuato il primo test balistico in otto mesi, lanciando un missile IRBM che ha percorso circa 4.600 chilometri e ha sorvolato il Giappone.

IL CONSIGLIO ONU - Secondo John Kirby, il coordinatore per le comunicazioni strategiche del Consiglio di sicurezza nazionale, il lancio è stato progettato per dimostrare che gli Stati Uniti e i loro alleati hanno «le capacità militari pronte a rispondere alle provocazioni del Nord»

© RIPRODUZIONE RISERVATA