MIGRANTI

Migranti, Ocean Viking sbarca 407 persone a Taranto

Martedì 28 Gennaio 2020
7
Migranti, Ocean Viking sbarca 407 persone a Taranto

Sbarcheranno a Taranto i 407 migranti che si trovano a bordo della Ocean Viking. L'annuncio dell'assegnazione del porto sicuro è già stato dato alle persone a bordo. La nave arriverà domani mattina vero le 8 al molo San Cataldo del porto di Taranto. A bordo, informa la prefettura, ci sono anche 12 donne incinte, 132 minori non accompagnati e 20 nuclei familiari. I migranti provengono da Marocco, Guinea, Senegal, Burkina Faso, Kenya, Nigeria, Mali e Somalia.

​Migranti, rivolta nelle isole greche: «Portateli via, rivogliamo le nostre vite»

Migranti, il Cardinale Bassetti: "No ai ghetti, percorsi più agevoli per la cittadinanza"

I minori non accompagnati saranno trasferiti in strutture comunali, mentre gli altri transiteranno dall'Hotspot per le procedure di identificazione prima dello smistamento in altri centri. Nel corso di una riunione presieduta dal prefetto di Taranto, Demetrio Martino, sono state definite le modalità organizzative di accoglienza, i controlli sanitari, la somministrazione di generi di prima necessità e la distribuzione di indumenti.

Sono quasi 1.300 i migranti sbarcati in Italia dall'inizio dell'anno. Secondo i dati del Viminale, fino a questa mattina erano infatti arrivate 870 persone ma a queste vanno aggiunte le 407 a bordo della Ocean Viking. Nello stesso periodo dell'anno scorso erano state 155 le persone arrivate in Italia. Dai dati del ministero dell'Interno emerge inoltre che proviene dall'Algeria il maggior numero di coloro che sono arrivati nel nostro paese, 249 persone. Ci sono poi gli ivoriani (126 persone) e i bengalesi (91). I minori non accompagnati sbarcati sono 114, ma il dato è aggiornato al 27 gennaio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma