CORONAVIRUS

A causa del Covid non può stare con la moglie malata di cancro, il suo gesto d'amore commuove

Mercoledì 8 Aprile 2020
1
A causa del Covid non può stare con la moglie malata di cancro, il suo gesto d'amore commuove

Le restrizioni causate dall'epidemia di coronavirus non hanno fermato Albert Conner. Quando a gennaio alla moglie Kelly fu diagnosticato un cancro al seno, lui le promise che l'avrebbe accompagnata in ogni passo della lotta al tumore. E così è stato anche il 30 marzo scorso, quando ha trovato un modo molto originale per starle vicino.

LEGGI ANCHE Mamma 33enne contrae il Covid19 all'ottavo mese di gravidanza: i medici salvano il bimbo, lei muore

Kelly Conner doveva recarsi all'MD Anderson di Sugar Land, Texas, per una seduta di chemioterapia. A causa delle misure anti-contagio, però, stavolta non poteva essere accompagnata da nessuno perché nessuno può entrare nell'ospedale eccetto i pazienti e i medici. «Vado da sola in macchina», ha detto Kelly al marito. E così è stato. Ma non appena ha lasciato casa e si è messa in auto, Albert è partito con i loro tre bambini e l'ha seguita. Poi le ha mandato un messaggio: «Affacciati alla finestra». Lui era lì, di fronte all'ospedale, seduto su una sedia sistemata accanto all'auto parcheggiata con il bagagliaio aperto. Sulle ginocchia un cartello preparato insieme ai bambini: «Non posso essere lì con te ma sono qui, ti amo». Poi il post scriptum: «Grazie a tutto lo staff!». 

Un gesto che ha ovviamente commosso Kelly e non solo lei: la notizia si è sparsa subito in ospedale e due membri dello staff sono andati a ringraziare Albert. Il selfie di Kelly dalla stanza d'ospedale con il marito in strada che l'aspetta mentre legge un libro ha fatto presto a diffondersi sul web e la popolare trasmissione Usa Good Morning America ha raccontato la loro storia.

L'ultima seduta di chemioterapia è prevista per maggio e i parenti di Kelly sperano che per allora le restrizioni per il Covid-19 si saranno allentate, permettendo loro di accompagnarla. 

Ultimo aggiornamento: 9 Aprile, 10:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani