Inghilterra, muore a quattordici anni travolta da un'auto mentre andava a scuola. Il conducente non si è fermato al semaforo

Giovedì 8 Ottobre 2020

Investita da un'auto mentre andava a scuola. Doveva essere una giornata come le altre, si è trasformata in un tragedia. A perdere la vita, ieri, dopo due giorni di agonia in ospedale, Mia Strothers, quattordici anni, di Moston, a Nord di Manchester, in Inghilterra, centrata dalla vettura di Kevin Pryce, 45 anni di Oldham e di professione addetto alla sicurezza, accusato ora non solo di guida pericolosa, ma di circolare senza patente e di non essersi fermato dopo il tremendo impatto. L'uomo, ascoltato ieri dai magistrati, secondo le indagini della polizia era alla guida di una Bmw, non rispettava i limiti di velocità e non si sarebbe curato di un semaforo rosso, proseguendo la sua corsa. 

 

Ragazzo rimane ferito in un incidente stradale: la polizia sbaglia famiglia e comunica che è morto

 

«La famiglia è devastata dal dolore - ha detto Chelsea Cook al giornale inglese The Sun amica della giovane - Lei era una ragazza di 14 anni, bella gentile e molto amata. Aveva tutta la vita davanti e adesso è morta. Di fronte a una situazione del genere non esiste nessun conforto. Ora Mia è un angelo, ma era ancora troppo giovane. Il suo corpo non ha retto alle ferite». Le fa eco un'altra amica, Linzi Walker: «Era una bellissima principessa, il mondo era suo». 

 

 

Tra i compagni e i coetanei è scattata immediatamente una corsa alla solidarietà. Lanciata sul web la raccolta fondi per Mia, in un'ora aveva già messo insieme oltre 2mila sterline. «Vogliamo sostenere finanziariamente la famiglia che in questo momento vuole soltanto essere lasciata in pace - continua Cook - ci prodigheremo affinché possa avere l'addio che una principessa merita».

 

Quindi l'appello: «So che affrontiamo un periodo storico difficile e l'economia è in difficoltà. Confidiamo, però sulla generosità della gente, in quanto una storia simile potrebbe accadere a chiunque». Per tentare di salvarle la vita sono state dispiegate grandi forze, oltre alle ambulanze sul posto era arrivato tempestivamente anche l'elicottero, ma ogni tentativo si è rivelato vano. Gli investigatori, intanto, sono concentrati sull'analisi delle telecamere nelle zone vicine. 

 

Secondo la polizia, la Bmw 318 grigio metallizzata, nel momento in cui ha travolto Mia, viaggiava in direzione sud, lungo Lightbowne Road. Suzannne Keenana, della Serious Collision Investigation Unit  di Manchester ha commentato così: «Capiamo il dolore, ma abbiamo bisogno di parlare con chiunque abbia visto qualcosa. Se avete informazioni utili, parlatene alla polizia».

 


 

Ultimo aggiornamento: 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA