Mamma costringe i 15 figli a guardarla mentre uccide i cuccioli di cane e li mette in pentola

Mercoledì 26 Giugno 2019 di Alix Amer
4
Mamma costringe i 15 figli a guardarla mentre uccide i cuccioli di cane e li mette in pentola

Una mamma di 15 figli è accusata di aver picchiato e torturato nella loro casa di campagna i suoi bambini. E non solo. Martha Crouch, 53 anni, di origine azteca, nel New Mexico, è stata arrestata lunedì scorso con l’accusa di aver abusato dei suoi figli, costringendoli a guardarla mentre metteva in pentola i loro cuccioli di cane.

I padroni lo abbandonano insieme alla sua poltrona preferita, il cane non si muove per giorni convinto di vederli tornare

La storia del chihuahua Freddie Mercury: malato e abbandonato ora ha trovato casa
 

Crouch, che è stata accusata anche di pedofilia e di crudeltà estrema verso gli animali, è una madre di 15 bambini, alcuni dei quali sono più grandi e hanno avvisato la polizia denunciando tutto. Una figlia adolescente ha raccontato alle autorità di aver subito violenze fisiche e psicologiche che sono diventate così gravi che due dei suoi fratelli maggiori l’hanno portata dal New Mexico all’Arizona per tenerla al sicuro. L’adolescente ha anche detto che dopo che uno dei loro cani aveva avuto dei cuccioli, la madre «ha preso i nuovi arrivati e li ha messi in una pentola gigante e li ha fatti bollire, facendo guardare quella orribile scena ai bambini».

Un altro figlio, di cui l’età non è stata rivelata, ha raccontato alla polizia che la sorella è rimasta incinta a 14 anni e sua madre l’ha picchiata finché non ha avuto un aborto. Un’altra figlia ha detto alle autorità di essere stata tenuta con una “catena” per tre anni mentre la famiglia viveva in Alaska perché sua madre la vedeva grassa. Insomma un intreccio di violenze e abusi uscito allo scoperto dopo l’uccisione dei cuccioli.

L’ufficio dello sceriffo della contea di San Juan ha iniziato un’indagine in seguito all’arresto di uno dei figli adulti della coppia con l’accusa di aggressione con un’arma mortale. Gli investigatori dicono di aver scoperto false accuse secondo cui due figli hanno picchiato a morte un altro fratello e rapito una sorella, ma hanno sentito altre denunce di abusi, torture e crudeltà verso gli animali da parte dei genitori. Funzionari statali dicono che i documenti puntano anche a precedenti denunce riguardanti la coppia nel Missouri, in Alaska, nel Kansas e nel Montana. 

Ultimo aggiornamento: 27 Giugno, 10:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA