Africa, invasione di locuste: a rischio migliaia di bambini. Usa stanziano 8 milioni di dollari

Mercoledì 19 Febbraio 2020
Africa, invasione di locuste: a rischio migliaia di bambini. Usa stanziano 8 milioni di dollari

E' allarme locuste. Gli ampi sciami del deserto, che da Kenya e Uganda si stanno dirigendo verso il Sud Sudan, mettono a grave rischio le scorte di cibo dei bambini più vulnerabili e delle loro famiglie che vivono nella regione dell'Equatoria orientale, dove già si trova il 15% delle persone in estremo bisogno di assistenza di tutto il Paese. È l'allarme lanciato da Save the Children, l'organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, secondo cui senza adeguate misure per affrontare la piaga delle locuste, nonché senza un aumento dei finanziamenti per garantire i necessari controlli e la mobilitazione delle comunità, i livelli nutrizionali della popolazione potrebbero calare ulteriormente. E gli Stati Uniti si sono impegnati a dare «8 milioni di dollari» per tenere sotto controllo gli sciami stessi, a annunciato il segretario di Stato Usa Mike Pompeo citato da Bbc Africa

Yemen, dopo la guerra e le carestia arriva l'invasione di locuste

Allarme locuste dallo Yemen all'Uganda: la Somalia dichiara lo stato d'emergenza

Anche se non ci fosse l'invasione delle locuste, spiega del resto l'organizzazione, si prevede che nel 2020 più di 1,3 milioni di bambini con meno di 5 anni di età soffriranno di malnutrizione acuta, tra cui circa 292 mila minori che saranno colpiti dalle forme più gravi della malnutrizione. Da quando ha ottenuto l'indipendenza nel 2011, il Sud Sudan è stato spesso teatro di conflitti che, insieme alla siccità e alle inondazioni, hanno messo in fuga 1,47 milioni di persone che vivono attualmente nei campi per sfollati in condizioni sanitarie molto precarie. L'invasione in corso delle locuste dovrebbe continuare sino a giugno, viste le condizioni favorevoli per la loro riproduzione. Più di 10 milioni di persone già affette da grave insicurezza alimentare in Etiopia, Kenya, Somalia e Sudan si trovano in aree attualmente colpite dall'invasione di questi insetti e altri 3,24 milioni di persone in Uganda e in Sud Sudan sono fortemente minacciate dall'espansione degli sciami. Anche gli shock climatici, sottolinea Save the Children, contribuiscono in modo determinante ad aumentare l'insicurezza alimentare acuta nel Corno d'Africa e continuano a colpire gravemente diversi Paesi della regione. 
 

 

Ultimo aggiornamento: 11:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi