Libia, le milizie di Haftar bloccano il principale campo petrolifero del Paese

Domenica 19 Gennaio 2020
Libia, le milizie di Haftar bloccano il principale campo petrolifero del Paese

Mentre a Berlino i Paesi partecipanti alla conferenza di sulla Libia hanno approvato la dichiarazione finale alla bozza che era stata messa a punto (senza le firme, tuttavia di Haftar e Serraj), il sito Libya Observer comunica che questa mattina è stata interrotta la produzione petrolifera al giacimento di El Sharara, nell'est del Paese. Secondo i media locali, un gruppo armato vicino al generale Khalifa Haftar ha bloccato un oleodotto che trasporta il greggio dal giacimento alla raffinera di Zawiya. Ieri, la Noc, la compagnia petrolifera libica, era stata costretta a bloccare la produzione di petrolio in cinque terminal petroliferi, dichiarando cause di forza maggiore, dopo che milizie vicine al generale avevano annunciato il blocco dell'export.

Libia, Di Maio: «Blocco petrolio indebolisce ulteriormente popolo»

Secondo il New York Times, gli Emirati Arabi Uniti hanno chiesto al generale libico Khalifa Haftar, sostenuto da Abu Dhabi nella sua offensiva contro Tripoli, di continuare a combattere piuttosto che accettare il cessate il fuoco. Il New York Times citan fonti diplomatiche vicine al dossier. Il quotidiano statunitense ha ricordato che Haftar ha accettato di partecipare alla conferenza di Berlino, ma non ha mai mostrato la volontà di accettare un accordo che non gli dia il pieno controllo del paese.
 

 

Ultimo aggiornamento: 18:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani