Libia, colpi d'artiglieria a Tripoli: morti due bimbi. Ministero salute: granate vaganti. Tv Qatar: «Spari di Haftar»

Martedì 28 Gennaio 2020
1
​Libia, colpi d'artiglieria a Tripoli: morti due bimbi. Ministero salute: granate vaganti. Tv Qatar: «Spari di Haftar»

Ancora violenza in Libia. «Due bambini sono rimasti uccisi e altri due feriti» da colpi d'artiglieria a Tripoli mentre andavano a scuola. Lo scrive il sito Libya Akhbar, citando una fonte ufficiale del ministero della Sanità libico che parla di «granate vaganti». Una tv del Qatar ha invece sostenuto che almeno un colpo è stato sparato dalle forze del generale Khalifa Haftar. I piccoli avevano 9 e 12 anni e sono morti nel quartiere di Badri, quindi nella zona di Hadaba, solo 5 km a sud del centro della capitale.

LEGGI ANCHE --> Libia, cala la produzione di petrolio: un danno da 318 milioni di dollari

La morte e il ferimento dei 4 bambini sono avvenuti «dopo che le milizie di Haftar avevano sparato un obice che è caduto davanti alla loro casa», ha sostenuto l'emittente Libya al-Ahrar sulla propria pagina Facebook. In un comunicato della Missione di supporto dell'Onu per la Libia (Unsmil) pubblicato ieri è stato confermato che nel 2019 il conflitto per la conquista di Tripoli iniziato ad aprile ha ucciso «almeno 287 civili» e ne ha feriti quasi 370, con un 60% delle vittime causate da raid aerei.
 

Ultimo aggiornamento: 15:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma