Il Qatar sceglie Leonardo per la formazione, i test e l'addestramento sulla cyber security

Il Qatar sceglie Leonardo per la formazione, i test e l'addestramento sulla cyber security
3 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Febbraio 2021, 10:06

Un sistema di formazione, test e addestramento in ambito cyber verrà fornito da Leonardo al Qatar. L'azienda aerospaziale è stata scelta dal Qatar computing research Institute (QCRI) per fornire un sistema di Cyber Range & Training per l’addestramento degli operatori e la valutazione della resilienza delle infrastrutture ad attacchi informatici. Il contratto, firmato con la Qatar Foundation for Education, Science and Community Development - l’organizzazione a cui fa capo l’istituto di ricerca informatica QCRI - rientra nel quadro dei recenti accordi di cooperazione tra Italia e Qatar.

La piattaforma può simulare scenari di attacco, permettendo ai clienti di valutare la resilienza dei sistemi agli attacchi cyber. Leonardo è già partner de Qatar nella gestione del traffico aereo, negli elicotteri, nei settori navale e della sorveglianza aerea e anche per la Coppa del Mondo FIFA 2022. Il processo di formazione inizierà con la progettazione del percorso di apprendimento e proseguirà con specifiche sessioni formative, per permettere a studenti e operatori di esercitarsi grazie alla simulazione di scenari reali di attacco/difesa di varia complessità. Tali scenari coinvolgono sia sistemi informatici (IT) sia operativi (OT).

«La scelta della piattaforma di Cyber range & training da parte di Qatar computing research Institute rappresenta un riconoscimento importante - ha dichiaratoTommaso Profeta, managing director della Divisione Cyber security di Leonardo - sia perché si tratta di una soluzione affidabile e innovativa sviluppata da Leonardo e dai suoi partner, anche in un’ottica di open innovation, sia perché conferma la fiducia dei clienti e l’efficacia della strategia di Leonardo sui mercati internazionali in ambito Cyber security». La soluzione permette, inoltre, di valutare la resilienza ad attacchi cyber, analizzando software, procedure e organizzazione adottati per la gestione delle infrastrutture informatiche. 

Il rapporto tra Leonardo e il Qatar ha radici solide. L’azienda è infatti responsabile dell'elettronica per la gestione del traffico aereo e delle apparecchiature meteorologiche per l'aeroporto internazionale di Hamad, cui recentemente si è aggiunto un radar di sorveglianza per le operazioni di avvicinamento. Sono oltre 40 gli elicotteri Leonardo AW139 e AW189 impiegati nel Paese sia per applicazioni civili sia militari. La società è attiva anche nel settore navale, con sistemi e sensori di nuova generazione a bordo delle nuove navi del Qatar e con equipaggiamenti per la sicurezza delle acque territoriali, ed è responsabile di un radar per la sorveglianza e la difesa aerea del Paese. Leonardo è coinvolta, poi, in attività legate alle infrastrutture per la Coppa del Mondo FIFA 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA