PRESIDENTE

Leicester, chi era Vichai Srivaddhanaprabha, morto nel rogo dell'elicottero

Sabato 27 Ottobre 2018

Vichai Srivaddhanaprabha è il proprietario del Leicester City, la squadra di Premier League il cui elicottero si è schiantato il 27 ottobre 2018 al termine della partita al King Power Stadium. Srivaddhanaprabha, 60 anni, era a bordo dell'elicottero insieme alla figlia e due membri dell'equipaggio.

Nato in una famiglia di origine cinese, con il cognome Raksriaksorn, è fondatore e CEO del King Power Group, gruppo leader a livello internazionale nella gestione di negozi duty free aeroportuali. Nominato ambasciatore di Thailandia, secondo Forbes è il nono uomo più ricco del paese.  Il cognome è poi mutato in Srivaddhanaprabha poiché questa è l'onorificenza concessa alla famiglia di Vichai dal re di Thailandia Bhumibol Adulyadej, termine il cui significato è traducibile in lingua inglese come "light of progressive glory".
 

 

Nel 2010 capeggia la cordata di imprenditori thailandesi che tramite la holding Asian Football Investments rileva la proprietà della società calcistica inglese del Leicester City: nel 2011 ne assume la presidenza, mentre il figlio Ayawatt ne diviene vicepresidente. Sotto la sua gestione il club vince il campionato di Premier League 2015-2016.

Vichai Srivaddhanaprabha è sposato e padre di quattro figli.

Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre, 02:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma