Lasciano l'auto in aeroporto e vanno in vacanza, al loro ritorno trovano una multa per eccesso di velocità. «Siamo sconcertati»

La coppia ha lasciato la vettura al Terminal il 3 agosto ed è tornata a casa il 16 agosto. La multa, però, risale a due giorni dopo la loro partenza. E la replica dell'aeroporto infittisce il giallo

Lasciano l'auto in aeroporto e vanno in vacanza, al loro ritorno trovano una multa per eccesso di velocità. «Siamo sconcertati»
di Alessandro Strabioli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 22 Agosto 2022, 18:46 - Ultimo aggiornamento: 25 Agosto, 12:10

Una storia che ha dell'incredibile. Gary Thornburn e Clare Beards, di Leeds, città nella contea di Yorkshire, nell'Inghilterra settentrionale, hanno lasciato la loro automobile al servizio d'accoglienza dell'aeroporto di Manchester prima di recarsi a Murcia (Spagna) per 13 giorni con i loro figli e amici di famiglia. Ma quando sono tornati, hanno trovato una notifica della polizia di Greater Manchester in cui si diceva che la loro Golf GTI era stata ripresa dalle telecamere mentre viaggiava a quasi 90 km/h in una zona con un limite di velocità di circa 20 km/h.

Tornano dopo un viaggio di tre anni, ma la casa è occupata dagli inquilini che non li fanno più entrare

Il racconto

La coppia ha lasciato la vettura all'ingresso del Terminal 3 il 3 agosto, quindi sono tornati a casa il 16 agosto, ma la lettera della polizia affermava che il loro veicolo stava viaggiando su Alan Turing Way il 5 agosto, esattamente due giorni dopo che Gary e Clare avevano lasciato il paese. I due hanno contattato la polizia per spiegare che si trovavano in Spagna al momento del presunto reato.

Eppure, l'aeroporto di Manchester ha precisato che il veicolo era stato portato in un luogo sicuro dal personale di accoglienza ed era rimasto lì per l'intero viaggio della coppia. Il personale dell'aeroporto ha anche affermato che l'auto nella foto dell'autovelox è diversa da quella di Gary e Clare.

Pattinava sull'autostrada in piena notte, i poliziotti intervengono. «Seguivo il navigatore»

Il signor Thornburn ha raccontato: «Siamo rientrati poco prima di mezzanotte quando mia moglie mi ha detto che avevo ricevuto una multa per eccesso di velocità risalente al 5 agosto. Ho subito detto che non potevamo essere stati noi perché eravamo ancora in vacanza. Avevamo lasciato l'auto mercoledì 3 agosto, intorno alle 22.00. Sapevo che l'avrebbero trasportata altrove, in un luogo sicuro. Abbiamo utilizzato l'agenzia ufficiale di accoglienza perché volevamo assicurarci che l'auto fosse ben curata. Non avrei mai pensato che qualcuno sarebbe andato in giro a una tale velocità. È un reato penale ed è estremamente pericoloso».

Il giallo

Un portavoce dell'aeroporto ha dichiarato: «Siamo consapevoli che un cliente che ha prenotato un parcheggio Meet & Greet presso la nostra struttura ha ricevuto un procedimento penale dalla polizia di Greater Manchester, che si riferisce a un presunto reato di eccesso di velocità avvenuto mentre erano in vacanza. Comprendiamo la gravità della situazione e abbiamo avviato immediatamente un'indagine. Questa indagine, però, ha indicato che l'auto che era stata prenotata con noi è rimasta in un'area di deposito fino a quando non è stata ritirata dal cliente al suo ritorno. Anche la chiave del veicolo è stata conservata in modo sicuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA