La risposta britannica a Tutankamon: scoperta nell'Essex tomba di un principe sassone

Giovedì 9 Maggio 2019
La risposta britannica a Tutankamon: scoperta nell'Essex tomba di un principe sassone
L'hanno definita la risposta sassone alla tomba di Tutankamon. E d'altra parte nella  camera funeraria scoperta intatta nei pressi di Southend, nell'Essex e databile intorno al VI secolo c'erano monete d'oro, bicchieri in legno decorato, scatole di legno dipinto, una lira. I manufatti, rarissimi, sono stati rinvenuti nel 2003 durante lavori stradali tra un pub e un supermercato e saranno ora esposti in una mostra permanente nel luogo del ritrovamento dopo 15 anni di studio e analisi da parte di esperti.

L'unico reperto umano ritrovato sono dei frammenti dello smalto dei denti che gli esperti attribuiscono a un «uomo di stirpe principesca» e gli oggetti ritrovati nella tomba sono stati collocati secondo « un rito di sepoltura dall'attenta coreografia». Secondo alcune ipotesi, i resti sarebbero quelli di Saebert, re sassone dell' Essex tra l'anno 604 e il 616, ma la datazione fornita dall'analisi al carbonio 14 e altri test indicano che la tomba fu costruita tra il 575 e il 605, almeno 11 anni prima della sua morte. Ma dopo 15 anni di studio, gli archeologi ritengono che probabilmente la tomba appartiene a Seaxa, fratello di Saebert.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma