Libia, Conte a Tunisi
”Serve soluzione politica
e non militare”

Martedì 30 Aprile 2019
Il presidente del Consiglio Conte e il primo ministro tunisino Youssef Chahed
 ROMA Si è concluso a Cartagine l'incontro tra il Presidente Contee il presidente della Repubblica tunisina Essebsi, al quale hanno preso parte i ministri degli Esteri dei due governi. Al centro del colloquio la volontà comune di imprimere un ulteriore salto di qualità alle relazioni bilaterali già intense. Si è discusso del dossier libico, per il quale sia Conte che Essebsi hanno ribadito unanimemente che «non esiste un'opzione militare, ma solo una soluzione politica». «L'Italia guarda con molta attenzione alla Tunisia come partner privilegiato. Con Essebsi - ha detto Conte - abbiamo affrontato e condiviso le valutazioni sulle situazioni più critiche della regione. In particolare sul dossier libico invochiamo il cessate il fuoco il prima possibile. La guerra civile non può che generare ulteriore violenza. Italia e Tunisia continueranno a lavorare per promuovere la coesione anche tra tutti i partners internazionali, l'unica chance che abbiamo è quella di una soluzione politica che offra una sostenibile stabilizzazione del Paese». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma